CRONACA

Rimproverati e offesi per aver segnalato una segnalazione “FALSA”



Il 4 febbraio, -2 giorni fa- abbiamo ricevuto un video per segnalare un piccolo problema all’interno di una camera del reparto di medicina al primo piano dell’ospedale di Partinico, dov’è si poteva notare del nastro adesivo sulle fissure di una finestra per evitare l’ingresso di aria fredda da fuori, ma nonostante il nastro adesivo in quella camera riusciva a entrare aria fredda provocando qualche piccolo disagio a qualche paziente.



Abbiamo deciso di dare voce a questa segnalazione ricevuta da un paziente e abbiamo pubblicato il video, ma purtroppo abbiamo ricevuto un commento di replica sullo stesso articolo accusandoci di diffondere notizie false, e non si capisce il perchè, -dice anche il commento- che il video risale almeno a 4 anni fa.

Ma vi facciamo leggere il commento integrale:

A chi giova?
Come al solito di diffondono notizie false, e non si capisce il perchè. Una testata giornalistica prima di diffondere un video dovrebbe accertarsi della sua vericità.
Il video che avete pubblicato è un video vecchio di almeno quattro anni, nel video si vedono che le finestre sono di tipo vasistas, tale tipo di finestre non è più presente nell’Ospedale di Partinico, Ve lo garantisce uno che all’Ospedale ci lavora da più di 33 anni, nel reparto di medicina sono presenti finestre ad ante scorrevoli, allora mi chiedo perchè diffondere questo tipo di notizie? L’autore del video perchè non si firma? Forse perchè sa che è un falso, lo ivito a farsi riconoscere e confrontarci.

Ecco, dopo questo commento abbiamo ricevuto una telefonata da parte dell’ospedale, ribadendo la falsa veridicità del video che siamo a rischio querela per aver detto il falso danneggiando l’immagine dell’azienda e ci hanno invitato personalmente a fare un giro ai reparti e camere per visionare le finestre nuove e perfette, noi così abbiamo fatto.

Abbiamo inviato un operatore con telecamera all’ospedale, si è recato in quella camera, ma appena avvicinato è stato fatto subito allontanare impedendo di documentare quello che stava accadendo.

Ecco… cosa stava accadendo?

L’operatore è riuscito a vedere gli operai all’interno della camera che stavano riparando i vetri della finestra.

Diciamo che abbiamo fatto in tempo a capire se il video era un falso o era solo una scusa per cancellare la notizia, infatti siamo arrivati sul fatto.

Diciamo solo che “NOI PRIMA DI PUBBLICARE UN VIDEO, FOTO O ALTRO”,accertiamo la veridicità, non pubblichiamo materiale solo per fare clik sul nostro giornale, non si può replicare dicendo “notizie false” avendo documenti alla mano e offendere chi cerca di fare qualcosa a favore della comunità.

Adesso però, vi proponiamo le foto scattate quella mattina mentre l’operaio riparava la finestra (sperando che non siano pure false per qualcuno) inviate sempre dalla stessa persona autore del video, che ci ringrazia assieme ad altri pazienti per la segnalazione che abbiamo fatto.
2015-02-06 21.38.002015-02-06 21.38.47
2015-02-06 21.40.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.