Home SPORT Calcio a 5, serie C-2: Jatina Partinico vince ancora, funziona la cura...

Calcio a 5, serie C-2: Jatina Partinico vince ancora, funziona la cura del nuovo tecnico

572
0

Continua la brillante rimonta in classifica della Jatina Partinico, sempre più in crescita sotto il profilo del gioco e dei risultati sotto la guida tecnica dell’esperto allenatore palermitano Claudio Calandra, molto bravo a motivare e cementare un gruppo fatto di giocatori di buon livello, che non erano dei brocchi ieri, così come non sono dei campioni oggi.

I giallorossi partinicesi ieri pomeriggio, nel settimo turno del girone A della serie C/2, hanno vinto per 10-8 a Marineo, sul difficile terreno di gioco del Santa Maria della Dajna di mister Salvo Mosca, compagine che non merita l’ultimo posto in solitario a quota zero punti in classifica, composta da giovani interessanti e da elementi di indubbia esperienza, come il 31enne tunisino Amin El Baad, autore di un poker di reti nel primo tempo.

Al fischio d’inizio dell’arbitro Bernardo Masaniello di Palermo (protagonista di alcune decisioni a dir poco inspiegabili ai danni degli ospiti) i padroni di casa partono subito a spron battuto, con il capitano Marcello Pulizzotto e con il pivot Domenico Graziano che, in pochi secondi, impegnano per ben due volte l’estremo difensore partinicese Fabio Visconte. Al 2’ il sempre più convincente Giovanni Cannavò spezza gli equilibri con un tiro preciso all’angolino, che beffa il portiere marinese Manuele Fiduccia. Un minuto dopo El Baad inizia il suo show personale della prima frazione di gioco trafiggendo Visconte con un bolide secco e preciso.

Passano appena 60 secondi e, al termine di una ben congegnata azione corale, un ispirato Benny Ligotino, sempre più a suo agio anche nella posizione di “falso nueve” che gli ha trovato mister Calandra, serve un assist davvero invitante ad un Nicola Abbenante (ieri con la fascia di capitano al posto dell’assente Paolo Salvia) sempre più concreto e decisivo nel suo ruolo di universale (capace di disimpegnarsi con grande profitto sia in difesa che in attacco, ma anche come incursore su entrambe le fasce), con il roccioso monteleprino abile a mettere a sedere Fiduccia e a siglare l’1-2 per la Jatina Partinico.

Un minuto dopo il solito El Baad colpisce in pieno il palo e fa le prove generali per il 2-2, che arriva al 6’, con un tocco felpato che trafigge Visconte. La gioia dei marinesi per il pari viene interrotta da Nino D’Amico, che al 7’ mette il sigillo sul 2-3, mostrando ancora una volta ampi margini di miglioramento, dal punto di vista tecnico e tattico, rispetto alle prime gare di questo campionato. Un minuto dopo Marco Di Martino colpisce il palo e Visconte, sul rimpallo, si trova la palla fra le mani, tirando un profondo sospiro di sollievo. Al 9’, su un calcio di punizione di El Baad, il numero uno partinicese si salva in corner.

Al 10’ gli ospiti provano a prendere il largo con un’altra geniale intuizione di Ligotino che, ricevuta la sfera sulla trequarti, con un pallonetto millimetrico imbecca Abbenante che, con forza e tecnica, trova ancora una volta la rete e mette il sigillo sul 2-4. Due minuti dopo lo stesso Abbenante, al contrario del famoso violinista Nicolo’ Paganini, si ripete, questa volta con un potente calcio piazzato che gonfia la rete della porta difesa da Fiduccia.

Al 16’ il generoso ed esperto bomber 40enne giallorosso Piero Di Girolamo con un astuto tocco ravvicinato, destinato a D’Amico, provoca il rocambolesco autogol del guardapali marinese, che porta il punteggio sul 2-6. Il match sembra chiuso già prima del duplice fischio di fine primo tempo ma non è così, perché il funambolico tunisino El Baad, con altri due gol, al 17’ e al 21’, in quest’ultimo caso, in particolare, con una rasoiata che toglie le ragnatele all’incrocio dei pali a sinistra della porta difesa da Visconte.

Al 30’ ancora El Baad costringe il portiere ospite ad una deviazione in corner. Il primo tempo si chiude sul 4-6 per gli uomini di Calandra. Nella ripresa, al 2’, Cannavò colpisce il palo, mentre un minuto dopo è Giuseppe Scro’ ad impegnare il numero uno giallorosso, che smanaccia in calcio d’angolo. Al 5’ il capitano dei marinesi Marcello Pulizzotto accorcia ulteriormente le distanze, mentre un minuto dopo una rasoiata di Cannavò, corretta in rete con un azzeccato tap-in da Ligotino, fa tirare un sospiro di sollievo agli ospiti. Nemmeno 60 secondi dopo e gli uomini di mister Salvo Mosca si rifanno sotto con Scro’ che, con una staffilata da fuori area, coglie impreparato Visconte e firma il 6-7. Poco dopo l’esperto Graziano, con un’astuta deviazione millimetrica, beffa per la settima volta il numero uno della Jatina Partinico.

Ci vuole una zampata vincente da bomber navigato dell’evergreen Di Girolamo per riportare in vantaggio, al 16’, i giallorossi. Il pivot fortemente voluto da mister Calandra (a ragion veduta, aggungiamo noi, visto come si sta inserendo in modo proficuo ed efficace negli schemi, anche se ancora non ha espresso in pieno le sue potenzialità, che sono davvero notevoli, specie se i suoi compagni impareranno a servirlo di più e meglio in profondità, visto che è molto abile a creare spazi e a concludere) tre minuti dopo sfiora ancora la marcatura, timbrando il palo. Nei minuti final dell’incontro ancora forti emozioni per il numeroso e caloroso pubblico sugli spalti.

Al 29’, su assist dell’onnipresente Ligotino, è ancora Cannavò a mettere in ginocchio il portiere del team di casa e a siglare il 7-9. Poco dopo da segnalare l’espulsione di El Baad per un fallo di frustrazione su D’Amico, che con le sue serpentine ha fatto vedere i sorci verdi alla retroguardia marinese. Al 30’ l’encomiabile Cannavo’ (prezioso e produttivo sia in attacco che in difesa, così come sulle corsie esterne) firma la sua tripletta personale e porta lo score sul 7-10. In pieno recupero un calcio di punizione di capitan Pulizzotto supera per l’ottava volta un Visconte che ieri pomeriggio, in più occasioni, non è stato esente da colpe e mette la chiosa finale sul match.

Alla luce degli altri risultati della giornata e in concomitanza con il turno di riposo della Nuova Sancis, i giallorossi di mister Calandra hanno scavalcato proprio quest’ultima squadra (ferma a quota 4) e raggiunto lo Studio De Santis al quartultimo posto, ex aequo, a 6 punti, in piena zona playout (con Bonagia Sant’Andrea e Ficarazzi fermi, rispettivamente, a 8 e 7 punti), ma con concrete speranze di uscirne presto già a partire, ad esempio, dalle prossime due gare, che li vedranno all’opera sabato 18 novembre in casa, al centro sportivo Asd Vivi di Partinico, con un coriaceo ma non imbattibile Bisacquino e sabato 25 novembre sul sintetico della Polisportiva Principe di Partinico, nell’atteso derby contro i “cugini” del Partinicaudace dell’esperto tecnico Roberto Zapparata, capolista del torneo con 18 punti in 6 gare, con un turno di sosta già smaltito senza patemi.

In classifica marcatori, grazie anche alle prodezze di Marineo, un plauso particolare va a Cannavo’ e Abbenante, entrambi saliti a quota 9 gol, alle spalle del re dei bomber del girone, il pivot del Partinicaudace Fabio Tortomasi, autore finora di ben 13 reti.
(Articolo curato da Salvo Orlando e Francesco Tola)

© Produzione riservata VIETATA LA RIPUBBLICAZIONE

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui