SPETTACOLO

Alcamo, carnevale 2018: si chiude con quasi 10 mila presenze in due giorni, edizione cresciuta in qualità (VIDEO)



Si archivia il carnevale alcamese del 2018 con numeri in crescita. Anche ieri in occasione della seconda e ultima giornata di sfilata, secondo le stime del comando di polizia municipale, si è riusciti a chiudere con presenze che oscillavano tra le 4 e le 5 mila unità.



Buono anche il riscontro sul servizio d’ordine: complessivamente nelle due giornate nessun intoppo alla viabilità, nonostante le numerose e necessarie restrizioni lungo il percorso della sfilata e nelle arterie limitrofe. Non si sono registrati neanche episodi di vandalismo che erano molto temuti alla vigilia per via del lancio di palloncini pieni d’acqua, episodi che si sono consumati nei giorni scorsi.

Alla fine hanno sfilato 5 dei 6 carri che avevano debuttato nel giorno della prima sfilata così come era stato preventivato. Unico carro a dare forfait quello realizzato dalla parrocchia di Santa Maria di Gesù che, considerato il periodo di Quaresima, ha scelto di non sfilare. Per il resto tutto secondo programma, tra balli, musica e tanta allegria lungo piazza Ciullo e ai bordi di corso VI Aprile dove hanno sfilato i carri.

Questa quarta edizione consecutiva realizzata ancora una volta dall’associazione carnevale alcamese ha soprattutto dato un grande segnale di crescita. In questi quattro anni sono stati fatti passi da gigante soprattutto sul piano della creatività e della qualità nella realizzazione dei carri. Dal debutto sembrano essere passati decenni se si fanno paragoni rispetto ai primi carri realizzati e a quelli che sono stati realizzati quest’anno.

Vere e proprie opere d’arte in carta pesta che hanno messo in evidenza soprattutto la grande creatività di chi è stato coinvolto nell’organizzazione, tra associazioni, liberi professionisti e semplici cittadini. Una macchina organizzativa che ha messo in moto all’incirca 600 persone ed ha dato i suoi frutti. Dai costumi delle maschere ai carri, nulla improvvisato e lasciato al caso.

L’organizzazione alla fine ha voluto premiare tutti i carri dando loro un particolare riconoscimento. Ad aver sfilato in ordine di partenza il carro “Rio”, con vere ballerine brasiliane sul palco a far ondeggiare le loro forme, che ha ottenuto il premio come miglior coreografia; a seguire “Alice nel paese delle meraviglie” con le splendide maschere che hanno riproposto il tema del famoso castello della regina, dove vi sono i soldati con il corpo fatto da carte da ramino. Per loro è arrivato il premio “artistico”.

Straordinario anche l’effetto scenico proposto da “nightmare before christmas”, tratto dall’omonimo film d’animazione degli anni ’90 che ha ottenuto il premio “fantasia”: un carro semovente curato nei particolari con la ricostruzione del paese di Halloween, un mondo immaginario nel quale vivono tutti i mostri della festività e tutto ruota intorno al 31 ottobre, i cui preparativi durano l’intero anno.

A dare la sua presenza anche “Frozen”, cartone animato amatissimo dai più piccoli per il suo fantastico regno dei ghiacci con la storia dolce e a tratti anche triste delle due sorelle Anna ed Elsa: a lui il premio “armonioso”; a chiudere il corteo uno dei classici di Walt Disney, “La bella e la bestia” considerato miglior carro “creativo”: anche qui un’opera curata nei particolari in cui svettano sicuramente i protagonisti ma non da meno lo splendido castello e la riproduzione della tazza da the e i cassetti animati che si aprono e chiudono.

Un premio anche per “Galline in fuga” che ha invece ottenuto il titolo di carro più “coinvolgente”.

GUARDA LE IMMAGINI DELLA SFILATA DI IERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.