ENTI LOCALIPRIMO PIANO

Partinico, prove tecniche di “testamento biologico”: primo step del regolamento in commissione



Il Comune di Partinico va verso l’adozione del regolamento relativo alla istituzione del registro delle dichiarazioni anticipate di trattamento (Dat), comunemente conosciuto come ‘Testamento Biologico’. In realtà altro non è se non la presa d’atto della legge nazionale entrata in vigore nel dicembre 2017 e che disciplina la delicata materia relativa al “biotestamento”.



In previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle proprie scelte, la legge prevede la possibilità per ogni persona di esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto su accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche e singoli trattamenti sanitari.

In questi giorni la prima Commissione Consiliare, guidata dal presidente Renzo Di Trapani (nella foto), con voto unanime ha approvato il regolamento che prevede che i cittadini che lo vorranno potranno rendere apposita dichiarazione, che verrà secretata e contenuta in apposita busta chiusa e sigillata, contenente le proprie volontà, in caso di malattia allo stadio terminale, irreversibile o che necessiti dell’utilizzo permanente di macchine, di scegliere tra le diverse possibilità di cura disponibili o anche di rifiutarle tutte.

Le volontà del cittadino verranno eseguite da persona di fiducia appositamente designata dallo stesso dichiarante. “Il regolamento – afferma Di Trapani – verrà adesso inserito all’ordine del giorno dei lavori del Consiglio Comunale per la sua definitiva approvazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.