CRONACAPRIMO PIANO

Partinico, omicidio Mazzurco: giudizio immediato per l’ex moglie “depressa”



Chiesto il giudizio immediato per Antonella Cover, la donna di 55 anni che il 23 gennaio scorso accoltellò a Partinico l’ex marito Filippo Mazzurco nel suo letto durante il sonno con un fendente al petto.



La richiesta secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia è stata avanzata da Ennio Petrigni e dai sostituti Luisa Bettiol e Giulia Beux che hanno coordinato l’inchiesta sul delitto. La parola passa adesso al Gip che dovrà valutare la posizione della presunta omicida. Dopo l’omicidio fu la stessa donna a presentarsi al commissariato di polizia di Partinico ad a confessare tutto.

L’accoltellamento si è verificato al primo piano di uno stabile di via Edison, dove abitava l’uomo con la madre. Pare che tra i due da tempo ci fossero delle contrapposizioni, tanto che Mazzurco sarebbe emigrato in Svizzera a lavorare in un’azienda di un cugino come elettricista proprio per allontanarsi dalle tensioni quotidiane con l’ex moglie che viveva al piano di sopra dello stesso stabile di via Edison.

La donna dopo la confessione rimase per lungo tempo in silenzio, solo successivamente cominciò a parlare con i pm raccontando loro che il suo gesto era stato prodotto  di un rapporto sempre in tensione con l’ex marito. La 55enne ha sostenuto di essere stata vittima di violenze psicologiche da parte dell’ex consorte e per questo di essere caduta in una stato di depressone anche per ragioni economiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.