ENTI LOCALIPRIMO PIANOPUBBLICA ISTRUZIONE

Castellammare del Golfo, domani riparte la mensa nelle scuole: affidato appalto biennale



In fase di ripartenza la mensa nelle scuole dell’obbligo a Castellammare del Golfo. Seppur con notevole ritardo rispetto al primo giorno di apertura dei vari istituti, il Comune ha appena completato l’assegnazione dell’appalto su base biennale per la fornitura dei generi alimentari. Stanziati 118 mila euro, ora ci sono gli ultimi adempimenti per la riattivazione della distribuzione dei pasti.



Si presume, secondo la tabella di marcia, che finalmente la refezione tornerà ad essere attiva da domani. L’appalto è arrivato in seguito all’espletamento dell’iter della gara la cui aggiudicazione si è perfezionata a favore della Saporito srl che avrà il compito di fornire generi alimentari e altro ancora per il Servizio di mensa per gli anni scolastici in corso e per il prossimo, il 2020-2021. La mensa viene espletata nei plessi “Don Bosco”, “Francesco Crispi” e “Falcone-Borsellino”.

La ditta aggiudicataria ha offerto un ribasso del 9,17 per cento sull’importo a base d’asta. Secondo le stime del Comune la somma sarà bastevole sulla base di ben precisi calcoli: circa 18 mila euro necessiteranno da domani e sino alle vacanze di natale; altri 41 mila euro dalla ripresa della scuola a gennaio e sino a maggio; stesse identiche cifre anche per il prossimo anno scolastico, dunque anche nel 2020-2021 la refezione ripartirà ad ottobre inoltrato.

Da considerare che comunque il Comune lo scorso anno ha investito in questo servizio dal momento che ha ampliato la mensa, facendo arrivare i pasti anche al plesso “Falcone-Borsellino” e in un’altra sezione del plesso “Francesco Crispi”. Quest’ultima scuola già godeva del servizio in una sola sezione e adesso ne giova una seconda, mentre per il “Falcone-Borsellino” è stata un’assoluta novità.

Nulla cambia invece al plesso “Don Bosco” dove qui storicamente è stato sempre attivo il servizio in una sezione. Un’operazione che ha garantito un servizio su più classi che dal 2018-2019 hanno la possibilità di effettuare l’orario prolungato, con un supporto quindi a più famiglie che hanno necessità di questo servizio in quanto entrambi i genitori hanno impegni lavorativi.

I pasti per gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria, al fine di prevenire l’obesità e promuovere la salute nelle scuole, sono preparati secondo una precisa tabella dietetica sviluppata dopo un accordo tra il Comune e l’Università di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.