CRONACAPRIMO PIANO

Terrasini, cambiarono il destinatario della multa: indagati uomini della capitaneria



Due uomini della capitaneria di porto di Terrasini sono indagati, con altre persone, con l’accusa di falso, abuso d’ufficio, alterazione e successiva soppressione di un verbale. Avrebbero infatti modificato un verbale che inizialmente sarebbe stato elevato ad una pescheria di Villagrazia di Carini.



Si tratta, secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia, dell’ex comandante dell’Ufficio marittimo di Terrasini, Carmelo Di Gregorio di 54 anni, e di Raimondo Massaro, di 24 anni, anche lui in servizio nello stesso ufficio. Secondo l’accusa avrebbero elevato inizialmente un verbale all’attività commerciale, poi avrebbero distrutto il documento per riscriverlo cambiando il destinatario, un pescatore che aveva venduto il pesce alla stessa attività.

La multa è stata elevata per vendita illegale di neonata. Da chiarire i motivi che hanno spinto a modificare l’iniziale verbale. L’udienza preliminare si terrà il prossimo 4 febbraio per stabilire se rinviare a giudizio gli indagati i quali negano del tutto gli addebiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.