CRONACAPRIMO PIANO

San Cipirello, torna l’interdittiva antimafia alla ditta dei rifiuti “Mirto”: ordinanza del Cga



Continua il tira e molla attorno alla ditta “Mirto” di San Cipirello, che si occupa del settore dei rifiuti. Per la terza volta nei suoi confronti torna l’interdittiva antimafia. Questa volta è stato il Cga a stabilirlo con un’ordinanza in seguito al ricorso presentato dalla prefettura di Palermo.



Per i giudici del consiglio di giustizia amministrativa “la correttezza e la libertà del mercato dei pubblici appalti”. Con questo provvedimento l’azienda è fuori dalla cosiddetta “White list”, e quindi non può in alcun modo avere rapporti con tutto ciò che riguarda la pubblica amministrazione.

La ditta “Mirto” aveva subito l’interdittiva antimafia per la prima volta nel 2018 e per questo fece ricorso al Tar: in sede cautelare ottenne la sospensiva, e poi i giudici quando entrarono nel merito confermarono che al contrario alla ditta non andava applicata alcuna esclusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.