CRONACAPRIMO PIANO

Castellammare del Golfo, in auto con cocaina: i carabinieri lo fermano e lui li aggredisce



Fermati ad un posto di blocco con della cocaina. Messi con le spalle al muro, uno decide di scappare e l’altro invece di prendere a botte i carabinieri. Momenti di tensione che i carabinieri di Castellammare del Golfo con una certa difficoltà sono riusciti a gestire per l’evidente stato di alterazione di uno dei due che alla fine ha anche aggredito i militari dell’Arma, secondo la stessa ricostruzione fatta dell’episodio da parte della pattuglia intervenuta.



E’ finita con l’arresto di Ivan Ferro, castellammarese di 29 anni con precedenti, questa rocambolesca operazione che è cominciata nel contesto di un posto di blocco all’altezza di contrada Gemma d’oro, nella bretella autostradale di Castellammare del Golfo. All’alt intimato dai carabinieri il conducente del mezzo ha effettuato una brusca manovra dandosi alla fuga e riuscendo a far perdere le sue tracce.

Il passeggero, per l’appunto il 29enne, ha invece deciso di darsi alla fuga a piedi veniva intercettato poco distante, in via Molinello. Ferro, una volta bloccato, dava in escandescenze sino ad “aggredire violentemente” uno dei carabinieri. Dopo averlo riportato alla calma, non con poche difficoltà, i militari gli hanno trovato addosso una bustina con 7 grammi di cocaina.

La sostanza stupefacente è stata sequestrata, mentre Ivan Ferro è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Guai che non finiti qui per il giovane il quale è stato contestualmente denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sottoposto al giudizio direttissimo, Ferro ha avuto convalidato l’arresto e nei suoi confronti è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel territorio di Castellammare del Golfo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.