Home CRONACA Partinico, gli appalti “facili” alla casa di riposo: erano pure in odor...

Partinico, gli appalti “facili” alla casa di riposo: erano pure in odor di mafia

2266
0

Ditte “amiche” che ciclicamente si suddividevano la torta degli appalti del Comune con l’aggravante di essere potenzialmente riconducibili a noti esponenti mafiosi. E con loro anche i dipendenti, che annoveravano parentele o anche frequentazioni con uomini contigui a Cosa nostra. Si squarcia il velo che ha sempre reso opaco il mondo attorno alla casa di riposo “Canonico Cataldo” di Partinico con verità clamorose che mettono a nudo ben altre vicende rispetto a quelle emerse per vie ufficiali.

Tutto scritto nella relazione dello scioglimento per infiltrazioni mafiose del Comune dove viene fuori che la casa di riposo probabilmente era tutt’altro che un fortino da difendere per i 21 anziani che aveva al suo interno. Dietro si celavano ben altri interessi, e anche molto pericolosi. A cominciare dalle ditte che ruotavano nel mondo della struttura socio-assistenziale. Secondo quanto accertato dall’ispezione, che ha portato successivamente allo scioglimento, erano tre le ditte che con carattere di continuità godevano dell’affidamento dei servizi sociali al Comune.

“In questo modo – si legge nella relazione del prefetto – si favoriva indebitamente la creazione di un regime di esclusiva a favore delle società nelle quali figuravano stretti congiunti di noti esponenti della criminalità mafiosa”. Si tratterebbe di operatori economici che oltretutto erano legati fra loro da relazioni economiche e professionali, avendo avuto affidati sempre dal Comune, nell’ambito del settore dei Servizi sociali, la gestione di alcune attività anche in associazione temporanea d’impresa. Non solo: specificatamente la fornitura di generi alimentari alla casa di riposo è stata data, sempre con affidamenti diretti, ad una ditta il cui titolare è parente di noti mafiosi quali Carmelo Gariffo, nipote del super boss Bernardo Provenzano, e dei fratelli Mario Salvatore e Giovanni Grizzaffi, nipoti dell’altro capomafia Totò Riina.

“Altra connotazione negativa – si legge nella relazione della prefettura – appare la presenza di dipendenti comunali molti dei quali in stretti rapporti di parentela o di frequentazione con soggetti pregiudicati per mafia di assoluto rilievo”. Da qui il possibile atteggiamento ostruzionistico del consiglio comunale, a parere dello stesso prefetto, che per ben tre volte ha bocciato la proposta di esternalizzazione della gestione della casa di riposo. Provvedimento ritenuto al contrario necessario per poter alleviare il peso delle spese a carico del Comune, dichiarato in dissesto economico nell’ottobre del 2018.

Come se non bastasse è stato accertato che i lavoratori utilizzati all’interno della casa di riposo fossero sostanzialmente “protetti” da padrini politici. Cosa che oltretutto denunciò l’allora capo settore dei Servizi sociali, Nunzio Lo Grande, in una lettera che inviò al commissario che era in carica, Rosario Arena, in cui per l’appunto evidenziò l’impossibilità a gestire la pianta organica ed i relativi servizi per via di continue pressioni collegate proprio ai dipendenti e alla loro “intoccabilità”.

Ad essere persino rilevata una riunione convocata al Comune con la partecipazione di diversi consiglieri comunali in cui addirittura si sarebbe discusso di atti gestionali che non competevano al ruolo dell’assise, dunque una evidente ingerenza.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui