LAVORI PUBBLICIPRIMO PIANO

Trappeto, nuovo depuratore finalmente ad un passo: ok al progetto esecutivo



Dopo una lungo e farraginosa trafila tecnico-burocratica si sblocca finalmente l’iter che permetterà di aprire il cantiere per l’adeguamento dell’attuale depuratore di Trappeto. Un investimento da circa 2 milioni di euro che per anni è rimasto congelato con un appalto assegnato oramai dal 2015. Dopo una necessaria variante ed un aumento dei costi, è stato suggellato l’accordo tra Comune, Regione e Amap, società che gestisce il servizio idrico e fognario in paese.



Approvato in giunta il progetto esecutivo, ora tutto è pronto per aprire il cantiere. L’intoppo era emerso poco dopo l’affidamento dell’appalto dall’Urega, stazione appaltante della Regione, all’Ati impresa capogruppo mandataria Calgeco srl ed impresa mandante Tecno Sud con sede in Brucoli, che si è aggiudicata i lavori con il ribasso del 37,9387 per cento.

Ci si accorse che per far funzionare questo impianto servivano campionatori e misuratori di portata, ma soprattutto la posa di una condotta sottomarina per rispettare determinati parametri di smaltimento in sicurezza. A conti fatti si sono dovuti rintracciare 203 mila euro in più che, dopo una serie di peripezie, sono stati rintracciati tramite la stessa Amap e utilizzando delle economie sulle somme a disposizione del progetto.

Ora l’ultimo tassello con l’approvazione del progetto esecutivo, ovviamente con queste dovute modifiche, da parte della giunta guidata dal sindaco Santo Cosentino. Questi lavori permetteranno di superare le attuali problematiche che si registrano nell’impianto esistente che non è idoneo a garantire una piena efficienza nel periodo estivo quando le presenze in paese triplicano.

“Finalmente – commenta il sindaco Santo Cosentino – è arrivato il momento tanto atteso da tutta la comunità trappetese. Abbiamo sbloccato tanti cavilli e impedimenti. Adesso che si è concluso l’iter, finalmente inizieranno i lavori, garantendo una depurazione ottimale delle acque di scarico a tutela della qualità delle acque del nostro mare. I lavori inizieranno a breve, dopo che Amap, impresa e Comune stabiliranno un cronoprogramma”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.