Home AMBIENTE Alcamo, la rivoluzione dei rifiuti con l’appalto di 7 anni: arriva la...

Alcamo, la rivoluzione dei rifiuti con l’appalto di 7 anni: arriva la tariffa col rifiuto “pesato”

3343
0

E’ arrivata la firma in calce al contratto: entro il prossimo 1 dicembre partirà il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti ad Alcamo che avrà una durata di 7 anni. In questi giorni l’amministrazione comunale, tramite i propri uffici, ha formalizzato la preso d’atto dell’efficacia dell’aggiudicazione che ricomprende il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati ed indifferenziati, compresi quelli assimilati ed altri servizi di igiene pubblica nel territorio dell’Aro “Alcamo”.

Secondo quanto stabilito nel contratto la ditta aggiudicataria per un importo complessivo di circa 37 milioni di euro, la Ciclat Trasporti Ambiente Società Cooperativa con sede a Ravenna, dovrà effettuare numerosi servizi aggiuntivi rispetto a quelli sino ad oggi garantiti dalle altre aziende che hanno operato su Alcamo. Questo appalto settennale comprende infatti non solo lo smaltimento della spazzatura, compresa la gestione del Ccr (centro comunale di raccolta per lo stoccaggio temporaneo di alcune tipologie di rifiuti, ndc), ma anche la manutenzione del verde pubblico, il diserbo stradale, lo svuotamento dei cestini, la pulizia delle spiagge e delle caditoie, servizio quest’ultimo che è in corso ad Alcamo proprio in questi giorni dato in gestione a una ditta esterna.

Il nuovo servizio porterà diversi aspetti che andranno a modificare le abitudini dei cittadini. Ci sarà ad esempio la separazione dei rifiuti di vetro e metalli sino ad oggi raccolti insieme. Con il nuovo sistema solo il vetro sarà come ora raccolto sempre ogni 15 giorni mentre i metalli una volta al mese, per quanto concerne ovviamente le utenze domestiche. Per quelle non domestiche la frazione organica sarà raccolta 6 giorni su 7, l’indifferenziato, vetro, alluminio e plastica 2 volte a settimana, 3 volte a settimana invece la carta e il cartone. Ma la vera importante novità sarà quella dell’introduzione della cosiddetta “tariffa puntuale”.

In pratica per la frazione indifferenziata, alle utenze domestiche verranno consegnati contenitori da 50 litri mentre alle utenze condominiali bidoni da 240-360 litri, tutti provvisti di sistema di identificazione. Questo significa che sarà pesato il quantitativo di rifiuto prodotto e quindi il contribuente non pagherà più genericamente in base ai metri quadri o al numero dei componenti della famiglia. Per quanto concerne la pulizia spiagge vi sarà la rastrellatura e la vagliatura semplice dei materiali raccolti per separare la frazione vegetale da quella inerte da ripristinare in loco.

Capitolo a parte per quanto concerne il Ccr, il centro comunale di raccolta, per cui la ditta subentrante dovrà a proprie spese effettuare una serie di interventi strutturali: all’interno nuova segnaletica e cassoni per differenziare la spazzatura.

SOSTIENICI

Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza sanitaria noi di Partinicolive lavorariamo senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulla epidemia di Covid-19.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui