Home CRONACA Partinico, a fuoco veicolo e mezzi agricoli: raid doloso, indagano i carabinieri

Partinico, a fuoco veicolo e mezzi agricoli: raid doloso, indagano i carabinieri

4553
0

Indagano i carabinieri su un incendio doloso avvenuto a Partinico che ha distrutto diversi mezzi agricoli nella disponibilità di un disoccupato di 67 anni. Ad essere danneggiati un veicolo e due attrezzi che servono per la coltivazione dei campi. Nessun dubbio sul fatto che si tratti di un raid doloso: qualcuno è penetrato all’interno dello spiazzo in uso al 67enne ed ha appiccato le fiamme.

Il rogo è avvenuto per l’esattezza in via Biagio Petrocelli, zona leggermente decentrata rispetto al centro storico in cui ricade un ampio quartiere popolare. L’allarme è scattato intorno alle 5 di ieri mattina quando lo stesso proprietario ha contattato il centralino dei vigili del fuoco. I pompieri sono tempestivamente intervenuti sul posto, riuscendo a salvare il salvabile. Alla fine la fiamme hanno danneggiato una moto Ape, una moto zappa e un moto coltivatore, in uso per l’appunto a C.B., 67 anni, formalmente disoccupato e con piccoli precedenti.

Ad essere stata accertata la natura del dolo: secondo i vigili del fuoco il mezzo e gli attrezzi sono stati cosparsi di liquido infiammabile, si presume della benzina. Ad indagare i carabinieri della Compagnia di Partinico che al momento non escludono alcuna pista. Stando comunque ai primi riscontri si esclude che l’episodio possa essere maturato nell’ambito di faide criminali. La vittima, infatti, non appare per nulla inserito in contesti criminali e non ci sono, almeno a prima vista, dei collegamenti plausibili.

Resta quindi più accreditata l’ipotesi che il raid doloso possa essere maturato magari per qualche screzio nella vita privata del 67enne. Gli autori del rogo comunque hanno avuto vita facile: infatti la pertinenza in cui vi erano depositati mezzo e attrezzi era facilmente accessibile. Dunque sono entrati in azione senza particolari difficoltà, creando una probabile miccia che gli ha permesso di appiccare il fuoco a distanza.

Poi si sono dileguati riuscendo a far perdere le loro tracce, considerando anche la vastità del quartiere e le sue diverse vie di fuga. Non è la prima volta che a Partinico si verificano incendi dolosi di questo genere. L’esperienza maturata dalle forze dell’ordine nel tempo ha permesso di capire che spesso questo tipo di raid, seppur violenti nel modus operandi, non sono ascrivibili alla criminalità organizzata, bensì a regolamenti di conti per questioni del tutto personali. Chiaramente proprio per questo le indagini si complicano, perchè bisogna tenere in conto ogni ipotesi possibile senza lasciare nulla al caso.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui