Home ENTI LOCALI Partinico, ricorso del Comune: non si vogliono restituire i fondi per ristrutturare...

Partinico, ricorso del Comune: non si vogliono restituire i fondi per ristrutturare l’ex mattatoio

897
0

E’ scontro a muso duro tra il Comune di Partinico e la Regione sui tempi e le modalità di utilizzo dell’ex mattatoio comunale, oggetto di un finanziamento da due milioni e mezzo di euro che adesso gli uffici di Palazzo d’Orleans rivogliono indietro. I commissari straordinari del municipio partinicese ricorreranno al tribunale ordinario di Palermo ed in tal senso hanno già emanato un atto di indirizzo con cui si sollecitano gli uffici a impugnare l’atto di revoca del finanziamento dinanzi l’autorità giudiziaria ordinaria.

In pratica i commissari, facendo leva sull’orientamento della Corte di Cassazione, rilevano una “lesione di un diritto soggettivo” che quindi comporta un’impugnativa giudiziale al tribunale ordinario e non amministrativo. Il ricorso si basa sul decreto dello scorso 30 settembre con cui gli uffici del Servizio 2 del dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali hanno revocato il finanziamento per il recupero dell’immobile che si sarebbe dovuto adibire a centro diurno distrettuale di accoglienza per persone in situazione di grave disagio.

“Tale decreto di revoca del finanziamento – evidenzia l’avvocato comunale Anita Scalia – risulta adottato sulla base di presupposti erronei in fatto ed in diritto, ed è inficiato da una istruttoria parziale e su una motivazione insufficiente, che altresì non ha adeguatamente considerato le osservazione  rese dal Comune in sede di riscontro alla comunicazione di avvio del procedimento”. Un finanziamento che ebbe origine nel 2012 e riguardava specificatamente il progetto del “recupero dell’immobile denominato ex mattatoio comunale da adibire a centro diurno distrettuale di accoglienza per persone in situazione di grave disagio”.

Però in quella struttura rimessa a nuovo, oggi utilizzata per adibirla a uffici dei servizi sociali, mai nessun soggetto disagiato ne ha mai varcato la soglia. L’immobile, sulla base di quanto certificato in seguito alla visita ispettiva dell’Unità di Controllo della Regione, non sarebbe stato utilizzato come centro diurno. L’impugnativa scaturisce da “ulteriori elementi” che sarebbero stati raccolti, rispetto alle originarie controdeduzioni fornite alla Regione, dal Responsabile del Settore 4, l’ingegnere Armando Piscitello.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui