Home CRONACA Partinico, panchina marmorea vandalizzata: i carabinieri individuano gli autori (VIDEO)

Partinico, panchina marmorea vandalizzata: i carabinieri individuano gli autori (VIDEO)

4916
0

Sono stati individuati e denunciati due dei tre autori dell’atto vandalico che ha danneggiato una delle panchine in marmo del centrale corso dei Mille di Partinico nei giorni scorsi.

Anche il terzo è stato identificato e potrebbe avere le ore contate. A chiudere il cerchio sono stati i carabinieri della Compagnia cittadina che hanno indagato su un episodio che ha creato sconcerto e indignazione nella comunità.

Si tratta di due giovani extracomunitari che alloggiano presso uno dei centri di prima accoglienza che si trovano in città. I militari dell’Arma hanno portato a termine un minuzioso lavoro d’indagine dopo aver visionato le immagini della videosorveglianza di un’attività commerciale nei pressi di dove è avvenuto il raid vandalico.

In seguito ad una verifica in tutti i centri di accoglienza sono stati “intercettati” due degli autori del gesto, a cui sono stati sequestrati i vestiti che indossavano quella sera. Un’operazione che conferma la presenza sul territorio delle forze dell’ordine. Nei giorni scorsi la polizia ha arrestato due dei quattro aggressori che hanno picchiato un commerciante a scopo di rapina che si trova poco distante da dove si è verificato l’atto di vandalismo.

Intanto si registra la presa di posizione sul fenomeno microcriminalità del circolo locale del Partito Democratico.

DI SEGUITO IL COMUNICATO INTEGRALE

Il Partito Democratico, Circolo di Partinico, condanna la vile e violenta aggressione subita, lo scorso 30 novembre, dal titolare dell’esercizio commerciale situato in piena Piazza Duomo ed esprime senso di ringraziamento per le forze di polizia che hanno già proceduto alla individuazione ed all’arresto di alcuni dei responsabili.
L’ennesimo episodio di violenza su persone e cose che, da troppi anni e con sempre maggiore frequenza, si verificano nella nostra Città, è l’espressione di un progressivo degrado socio-culturale che non può trovare giustificazione neanche nella perdurante crisi economica ed occupazionale.
Il Partito Democratico fa proprie le denunce ed i ripetuti e, sino ad ora, inascoltati appelli lanciati dall’Arciprete della Chiesa Madre che invoca un rinforzato controllo del centro storico e delle sue zone adiacenti, lasciate all’incuria, al buio ed a frequentazioni inopportune.
Il Partito Democratico chiede alla Commissione Straordinaria del Comune di predisporre un adeguato servizio di vigilanza nelle principali strade e piazze cittadine, con l’ausilio della Polizia Municipale, e invita a rappresentare tempestivamente al Sig. Prefetto la situazione di emergenza sociale dilagante nella Città di Partinico, con la richiesta di un potenziamento, sia in uomini che in mezzi, delle forze dell’ordine al fine di garantire le necessarie condizioni di sicurezza alla cittadinanza.
Il Partito Democratico invita tutti i cittadini, sia come singoli che come gruppi organizzati, ad adoperarsi per una rinascita civica e culturale della nostra Città, argine al dilagare dei comportamenti incivili.
Alle forze politiche il compito, in sinergia con le forze imprenditoriali, di adoperarsi per creare le condizioni per un rilancio economico e produttivo che possa portare anche ad una crescita occupazionale.

Il Circolo del PD di Partinico 

 

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui