Home CRONACA San Cipirello, confisca al boss emergente: aveva beni sproporzionati ai redditi dichiarati

San Cipirello, confisca al boss emergente: aveva beni sproporzionati ai redditi dichiarati

4498
0

I carabinieri del nucleo investigativo di Monreale hanno dato esecuzione a un decreto del tribunale di confisca di beni per 500 mila euro riconducibili a Salvatore Mulé, 44 anni, di San Cipirello, arrestato nell’aprile del 2013 nell’ambito dell’operazione “Nuovo Mandamento” e condannato in via definitiva, nel maggio 2018, a 17 anni per associazione mafiosa e delitti inerenti agli stupefacenti.

Secondo le indagini dei militari Mulé sarebbe il reggente del mandamento mafioso di San Giuseppe Jato e avrebbe partecipato al progetto di costituzione di un “super-mandamento” che avrebbe dovuto accorpare le cosche di Monreale, Altofonte, San Giuseppe Jato, Camporeale, Partinico, Borgetto, Montelepre e Giardinello.

I successivi accertamenti patrimoniali, quindi, avevano consentito d’individuare un villino, e complessi aziendali e un terreno di San Cipirello, nonché alcune autovetture e dei rapporti finanziari riconducibili al Mulé, che denotavano un tenore di vita sproporzionato e incompatibile con i redditi di provenienza lecita.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui