POLITICAPRIMO PIANO

Alcamo verso le amministrative: tra movimenti in consiglio comunale e ipotesi terzo polo



Seppur le amministrative siano state oramai posticipate al prossimo autunno anche ad Alcamo, si respira comunque aria di campagna elettorale. E lo si percepisce in primis da dietro gli scranni del consiglio comunale dove si registra l’adesione di due esponenti, di recente fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle, al movimento “Cantiere popolare”.



Nel frattempo il centrodestra, seppur orfano di qualche componente, serra le fila e si profilo un ipotetico terzo polo. Intanto l’ultimo passo, in ordine di tempo, è stato quello dei consiglieri ex pentastellati Agata Cappero e Pietro Mirabella passati a “Cantiere popolare” come ufficializzato da Massimo Dell’Utri, coordinatore regionale della stessa formazione politica che di recente ha messo radici anche ad Alcamo con la nomina del suo rappresentante locale Michele Buffa.

“E’ la conferma – si legge in una nota di Dell’Utri – di un rinnovato interesse per la concretezza del nostro agire politico, per il valore che abbiamo sempre dato alle amministrazioni comunali e del sostegno offerto a chi, giorno per giorno, si impegna per cambiare le cose e in meglio, in una congiuntura come quella attuale di grandi difficoltà e trasformazioni”.

Questo movimento si colloca all’interno del centrodestra che proprio in questi giorni si è riunito per chiudere il cerchio sui punti programmatici. Al suo interno confluisce anche la lista civica “Siamo Alcamo”, di recente fondata dal consigliere comunale in carica Giacomo Sucameli:

“Avremo una nostra identità e quindi ci presenteremmo con una lista tutta nostra” ci tiene a precisare. Unici assenti Udc e “Centrali per la Sicilia” che pare stiano camminando a braccetto e ancora non hanno del tutto sciolto il nodo su come collocarsi. E in tal senso non è esclusa una loro corsa solitaria. C’è poi il Movimento 5 Stelle che sicuramente andrà a confermare il sindaco uscente Domenico Surdi. Con sempre maggiore insistenza si parla di una possibile alleanza con il Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.