Home CURIOSITA' Proteggere un’invenzione a tutti i costi: cosa è un brevetto e come...

Proteggere un’invenzione a tutti i costi: cosa è un brevetto e come si può ottenere

128
0

Se hai avuto un’idea per un’invenzione ed hai intenzione di proteggere la tua intuizione la prima cosa da fare è quella di proteggere la tua idea, impedendo ad eventuali competitor di copiarla ed utilizzarla.
Per poter proteggere la tua intuizione la cosa più giusta da fare è quella di brevettarla.

Cos’ è un brevetto?
Quando si parla di brevetto si fa riferimento ad un titolo che ha valenza giuridica il quale, una volta ottenuto, consente al titolare il diritto esclusivo di sfruttamento della propria invenzione. Questo è solitamente legato ad uno specifico territorio ed è valevole per un periodo di tempo predeterminato. Con l’ottenimento del brevetto si può impedire ad altri soggetti la produzione, vendita o utilizzo della nostra invenzione, a meno che a questi non sia stata rilasciata un’autorizzazione.

E’ bene tenere presente che un brevetto non tutela esclusivamente nuovi prodotti, ma anche processi produttivi e strumenti e metodi di realizzazione.

Cosa si può brevettare?
Possono essere brevettate le nuove invenzioni le quali comportano un’attività inventiva e possono avere un’applicazione industriale.
Non sono soggette a tutela, e dunque non brevettabili, le banali intuizioni o tutte quelle invenzioni che non possono avere una concreta attuazione.
Com’è possibile, quindi, capire se la nostra idea, il nostro marchio, la nostra invenzione possono essere soggetti di tutela? Vi sono quattro requisiti fondamentali che devono essere rispettati:

• Novità: il primo requisito indispensabile per poter tutelare la nostra invenzione è quello della novità. Infatti, nessuno deve essere a conoscenza di questa invenzione e, dunque, non deve esser stata divulgata, presentata oppure sponsorizzata prima che ne sia stato depositato il brevetto. Un qualsiasi trafiletto di giornale, un video, una tesi oppure una presentazione all’interno di una fiera possono portare alla perdita di questo importante requisito.

• Attività inventiva: in questo caso si tratta di un riferimento più tecnico e specifico del settore di riferimento dell’invenzione stessa. Questo requisito prevede che l’oggetto del brevetto non risulti in qualche modo ovvio per un esperto del settore. Si tratta di una qualità fondamentale dal momento che permette di concedere i brevetti solamente alle innovazioni effettive.

• Industrialità : per poter soddisfare il requisito di industrialità, l’oggetto per il quale si richiede la tutela deve poter essere fisicamente realizzabile dall’industria ed applicabile per poter dare vita ad effetti utili e pratici.

• Liceità: l’ultimo requisito fondamentale prevede che l’invenzione in questione non debba essere lesiva del buon costume, contraria all’ordine pubblico e dalle leggi dello Stato.

Come si ottiene un brevetto?
L’ottenimento di un brevetto può avere iter diversi a seconda dell’ufficio brevetti. Solitamente, comunque, questi tendono a seguire uno schema comune.

Successivamente alla deposizione di una domanda di brevetto, l’addetto assegna alla domanda un numero di protocollo ed una data di deposito.

Per quanto riguarda la domanda del brevetto, questa deve essere scritta accuratamente in più lingue a seconda degli Stati nei quali si intende sottoporre a tutela la nostra invenzione. Dal momento che i brevetti dovranno essere scritti accuratamente e minuziosamente e, soprattutto, data la serietà e l’importanza del testo non ci si possono permettere errori, il nostro consiglio è quello di rivolgersi ad un’agenzia specializzata nelle traduzioni brevetti, in modo da essere certi che la nostra invenzione verrà salvaguardata.
Successivamente al deposito si procede poi all’esame preliminare nel quale la domanda viene esaminata dall’Ufficio Brevetti seguendo l’ordine cronologico di protocollo.

Nel corso di questo esame si controlla che il brevetto contenga tutti i requisiti amministrativi necessari.
Una volta verificato questo si passerà all’esame sostanziale da parte dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi il quale, potrà procedere al rilascio del brevetto.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui