Home CRONACA Carini, l’illegalità nelle periferie: tra rifiuti abbandonati e abusivismo edilizio

Carini, l’illegalità nelle periferie: tra rifiuti abbandonati e abusivismo edilizio

418
0

Focus sul degrado nelle periferie di Carini. Comune e polizia municipale sono al lavoro con l’obiettivo di ripristinare il senso di legalità in alcune zone dove emergono con forza i fenomeni dell’abbandono dei rifiuti e dell’occupazione abusiva di abitazioni. Nello scorso fine settimana i caschi bianchi hanno passato al setaccio alcune di queste aree con numerose multe elevate. Tra queste figurano ben 5 condomini che sono stati sanzionati per l’errata differenziazione dei rifiuti all’interno dei bidoni al loro servizio.

«L’operazione di contrasto al fenomeno indiscriminato dell’abbandono dei rifiuti, anche attraverso il monitoraggio della videosorveglianza – afferma il sindaco Giovì Monteleone – ha dato, come sempre, i suoi risultati e i trasgressori sono stati multati, ma non basta». Il primo cittadino evidenzia infatti che il Comune, con le sue sole risorse umane, tecniche ed economiche, non è in grado di poter da solo monitorare le vastissime periferie della città.

Tra queste figurano anche le strade provinciali che allo stesso modo sono stracolme di rifiuti abbandonati: «Abbiamo già diffidato gli organi della Città Metropolitana – fa sapere il primo cittadino – ad intervenire nello sgombero dei rifiuti abbandonati nelle strade di pertinenza dell’ex Provincia. Tra l’altro sono proprio tra le strade più interessate dal fenomeno dell’abbandono indiscriminato, Via Vespucci, Via Colombo, Via Peonie, tra quelle principali». Ad essere chiesto anche il supporto delle forze dell’ordine per poter contrastare anche l’occupazione abusiva delle abitazioni.

Inviata in tal senso una nota ufficiale al questore di Palermo: «Abbiamo chiesto – sottolinea Monteleone – di fare affiancare dalle forze dell’ordine il nostro personale di polizia municipale per eseguire le verifiche sulle occupazioni abusive degli immobili della fascia costiera. Un fenomeno in aumento e che dev’essere combattuto sul nascere». Ritornando al contrasto all’abbandono dei rifiuti già da qualche tempo l’amministrazione comunale ha dato input di intensificare i controlli con l’intervento delle Guardie Ambientali e l’installazione di ulteriori apparati di videosorveglianza.

Gli ultimi interventi che sono stati coordinati dal comandante dei vigili urbani, Marco Venuti, e condotti insieme al personale della Senesi, ditta che gestisce in città la raccolta dei rifiuti, hanno prodotto l’emissione di 20 mila euro di verbali. Tra le aree più degradate figura ‘Arco Baglio’, dove si stanno effettuando delle verifiche casa per casa per quanto concerne il corretto smaltimento dei rifiuti.

Sempre nella fascia costiera i caschi bianchi e la protezione civile, ognuno per le proprie competenze, hanno avuto mandato di verificare eventuali lottizzazioni abusive, la presenza di cancelli abusivi in strade che portano al mare e la presenza di immobili eventualmente fatiscenti davanti il cavalcavia Carbulangi. In tal senso il Comune consiglia ai cittadini di scaricare l’app junker che contiene tutte le indicazioni riguardo il calendario di conferimento, modalità e tipologia di rifiuto differenziato e servizio prenotazione ritiro ingombranti.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui