Home CRONACA Partinico, nessun contatto con Michele Vitale: revocato l’arresto di Ottavio Lo Cricchio

Partinico, nessun contatto con Michele Vitale: revocato l’arresto di Ottavio Lo Cricchio

6492
0

Revocato l’arresto dell’imprenditore di Partinico Ottavio Lo Cricchio, tra gli 85 destinatari di una misura cautelare nell’ambito dell’ultima operazione antimafia dei carabinieri denominata “Gordio”. Il giudice per le indagini preliminari di Palermo, Lirio Conti, ha disposto l’immediata scarcerazione senza alcuna altra misura cautelare dopo aver valutato le dichiarazioni rese da Lo Cricchio nel corso dell’interrogatorio di garanzia.

Secondo il gip, vi sono “spiegazioni alternative alle condotte ritenute illecite”. Inoltre non sarebbero stati ravvisati contatti tra l’imprenditore e Michele Vitale, 53 anni, se non in una sola occasione e che troverebbe per l’appunto “spiegazioni alternative” rispetto alle accuse formulate nei suoi confronti. Ad aver favorito la sua scarcerazione anche le dichiarazioni rese dagli altri indagati nel corso dei loro interrogatori di garanzia:

“Gli indizi sussistenti a carico di Lo cricchio – scrive il Gip nell’ordinanza – non possono più ritenersi qualificati dal requisito della gravità richiesto dall’articolo 273 del codice di procedura penale”. In buona sostanza per il Gip a suo carico non vi sono “gravi indizi di colpevolezza”. Resta comunque sottoposto ad indagini in attesa di ulteriori riscontri ma intanto il noto imprenditore ritrova la via della libertà.

Lo Cricchio era stato arrestato perché ritenuto dalla procura appartenente ad uno dei gruppi criminali che operavano su Partinico invischiati in interessi criminali per la coltivazione, commercializzazione, cessione, vendita e detenzione di sostanza stupefacente, sia marijuana che cocaina.

A capo di questo gruppo, uno dei 5 per cui è stata accertata l’operatività a Partinico, vi sarebbe stato Michele Vitale ritenuto “promotore del sodalizio criminale, organizzatore degli incontri con fornitori e acquirenti, datore di direttive per l’approvvigionamento di sostanza stupefacente, per la pianificazione delle riunioni con il resto della rete criminale finalizzati anche alla produzione, allo stoccaggio, alla gestione e alla distribuzione della sostanza stupefacente nonché per impartire periodicamente disposizioni operative”.

Nello specifico Ottavio Lo Cricchio, sempre secondo l’originaria accusa mossa nei suoi confronti, avrebbe fatto parte dell’associazione occupandosi di prendere contatti, fissare appuntamenti, secondo le direttive impartite da Vitale, con terzi proprietari di terreni da destinare alla coltivazione di cannabis.

 

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui