PRIMO PIANOVIABILITÀ

Castellammare del Golfo, varato il nuovo assetto delle Ztl: città divisa in 6 zone colorate



Seppur in ritardo rispetto agli altri anni, per via anche delle incertezze legate all’emergenza coronavirus, a giorni è in partenza l’assetto delle zone a traffico limitato che riguarderanno il centro storico di Castellammare del Golfo e del borgo di Scopello. L’amministrazione comunale ha messo a punto divieti e orari e nel frattempo i residenti e gli esercenti possono rinnovare o richiedere il pass.



Quelli rilasciati nel corso della stagione estiva 2019 e 2020 rimangono validi per la stagione in corso e sono esonerati dal pagamento, dietro verifica e validazione da parte della polizia municipale. Come negli ultimi anni, la città viene divisa in zone: per l’esattezza 6 che sono contraddistinte da diversi colori.

La Ztl in viale Zangara (cala marina-zona azzurra), regolamentata dal varco elettronico, sarà in vigore tutti i giorni dalle ore 21 alle 3 sino a tutto il mese di agosto, mentre a settembre solo dal venerdì alla domenica, così come nella Ztl nord (rossa) che comprende l’area urbana a nord di via Marconi, corso Mattarella e via Canale Vecchio (escluse le zone azzurra, arancione e viola). Anche la Ztl sud (blu), cioè l’area compresa tra corso Mattarella, via Canale Vecchio, corso Garibaldi, via Quintino Sella e via Via Como, sarà attiva dalle 21 alle 3 (a settembre solo dal venerdì alla domenica).

Nel quartiere Madrice (pass viola) ed in zona Largo Castello (arancione) è attiva tutti i giorni sempre dalle ore 21 alle 3. Nel quartiere Chiusa (zona rosa) limitazioni di accesso attive tutti i giorni 24 ore su 24 come nel borgo di Scopello (pass bianco) dove la Ztl resterà in vigore sino al 31 ottobre. Fanno eccezione alcuni assi viari strategici, considerate “vie di transito” costituite da: via G. Marconi, via Alberto Mario, Via Giacomo Medici, via Peppino Impastato, via Navarra (da via Marsala a via Canale Vecchio), via Canale Vecchio (da via Navarra a via Roma) e via Roma per le quali è consentito il transito a tutti i mezzi durante tutto l’orario di vigenza delle ZTL.

Su queste vie la sosta resta regolata dall’apposita segnaletica verticale e orizzontale. Oltre ai pass di transito e sosta (Pass TS), pass di transito (Pass T) e pass per motocicli (Pass M), sono previsti anche i pass per veicoli elettrici (Pass E) che consentono il transito e la sosta in tutte le ztl.

«In vista dell’avvio che sarà comunicato con successiva informazione precisa, è possibile rinnovare o richiedere il pass alla polizia municipale. Infatti rimangono attive le zone a traffico limitato e le aree pedonali già in vigore negli anni scorsi – spiegano il sindaco Nicolò Rizzo e l’assessore alla viabilità Vincenzo Abate -. Abbiamo predisposto l’incremento dei varchi d’accesso controllati dalle telecamere per i quali attendiamo il benestare ministeriale. Si tratta di una iniziativa volta a limitare le criticità verificatesi negli scorsi in alcune aree particolarmente sensibili della città. Una soluzione tecnica, che permetterà un più capillare controllo delle aree in ztl, migliorando la vita dei residenti e semplificando gli adempimenti amministrativi per i turisti e le strutture ricettive. Lo scorso anno la pandemia da Covid 19 ci ha pesantemente fermati e adesso, appena reso possibile dalle misure di contenimento, le linee guida sono già state approvate e la segnaletica e quasi completamente apposta».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.