Home POLITICA Borgetto e la “melina” della crisi politica, il Pd stufo “Sindaco si...

Borgetto e la “melina” della crisi politica, il Pd stufo “Sindaco si decida”

1242
0

Il prolungarsi della fase di stagnazione della crisi politica rischia di creare malumori anche all’interno della coalizione che è rimasta fedele al sindaco di Borgetto, Luigi Garofalo. A battere i pugni sul tavolo è il Partito Democratico, che conta ben tre consiglieri dietro gli scranni del palazzo di città e un assessore in giunta,  che pare stia cominciando a perdere la pazienza rispetto a questa “melina” sull’apertura fatta dal primo cittadino anche alle forze di opposizione, quindi ai 4 consiglieri del Movimento 5 Stelle.

È trascorso oramai più di un mese da quando il primo cittadino ha aperto al dialogo a tutti e 6 i consiglieri di opposizione, cui recentemente si sono uniti anche i due della Democrazia Cristiana che hanno quindi fatto venir meno la maggioranza a sostegno del sindaco. Ma ancora ad oggi non è arrivata alcuna risposta ufficiale e nel frattempo, quindi, la situazione è in totale stallo e il sindaco continua anche ad operare con un assessore in meno dopo le dimissioni addirittura dell’aprile scorso di Giuseppe Alaimo.

“La prossima settimana – afferma il segretario cittadino del Pd, Pino Panettino – convocherò l’esecutivo del partito per trattare proprio l’argomento del superamento della crisi politica che da troppo tempo si sta trascinando al Comune di Borgetto. Considerando il silenzio che continua a persistere da parte dei consiglieri della Democrazia Cristiana e del Movimento 5 Stelle, pensiamo a questo punto che abbiano scelto di non voler sostenere questo governo cittadino. Noi restiamo sempre convinti che i ruoli vadano rispettati e che quindi l’apertura vada fatta ai due consiglieri della Dc che hanno a suo tempo sposato come noi il progetto politico di Garofalo. Ma se questa strada resterà impraticabile allora che il sindaco si decida, completi la squadra di governo e rilanci l’azione amministrativa. Governare senza maggioranza? Credo che il problema sia relativo. Invitiamo il sindaco a portare tutti i punti programmatici volta per volta in consiglio per la loro approvazione e li renda noti anche alla città. Poi ognuno si assuma in aula la propria responsabilità”.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui