CRONACAPRIMO PIANO

Carini, operazione antirandagismo Controlli nelle abitazioni, il 50% dei cani senza microchip



Da questa mattina è scattata l’operazione anti-randagismo a Carini che vede insieme i volontari dell’Enpa, l’ente nazionale protezione animali, e il comando di polizia municipale. Un’attività specifica in cui si va a verificare la detenzione degli animali all’interno delle abitazioni. In particolare i controlli hanno riguardato la verifica della microchippatura degli animali che è un obbligo per chi li detiene in casa. I risultati sono stati molto in chiaroscuro.



“Questa mattina – rende noto l’Enpa di Carini – sono state effettuare verifiche a 10 abitazioni per un totale di 14 cani. Il 50% è risultato sprovvisto di microchip. I trasgressori sono stati invitati ad applicare entro 10 giorni lavorativi il microchip ai propri cani, diversamente sarà elevata una sanzione amministrativa di 172 euro a cane ai sensi della legge regionale 15/2000”.

L’applicazione del microchip è gratuita presso il servizio dell’Asp di Carini nell’ambulatorio di corso Italia 151, su prenotazione chiamando il numero 091-7036035. Si dovrà portare il cane, il documento di identità e il codice fiscale. Oppure in alternativa i può scegliere di effettuare le microchippature in un qualsiasi ambulatorio veterinario ad un costo di 20-25 euro di norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.