Home ENTI LOCALI Partinico, Comune diffidato “Effettui controlli sulla distilleria Bertolino”

Partinico, Comune diffidato “Effettui controlli sulla distilleria Bertolino”

660
0

Una “diffida” al Comune di Partinico nell’attivare tutti i provvedimenti di controllo, possibili e necessari, inerenti alle verifiche dell’attività della distilleria Bertolino.

A presentarla è stato il partito della Rifondazione comunista che torna alla carica sull’industria insalubre di prima classe che in questo periodo ha ripreso a pieno regime la sua attività. Ad essere lamentate le “molestie olfattive” relative alla puzza derivante dal tipo di produzione e la “mancata copertura delle vinacce nelle aree di stoccaggio”.

“Chiediamo alla commissione straordinaria prefettizia del Comune – si legge in una nota di Federica Fuoco, segretaria del circolo di Rifondazione – che ponga  in essere  tutte  le  misure  necessarie a far cessare le  molestie olfattive in atto e che faccia ripartire tutti i controlli ormai fermi da tempo da parte della Polizia municipale e di tutti gli organi competenti nei confronti dell’industria”.

Ad essere sollecitate soprattutto le verifiche inerenti alle nuove limitazioni prescritte dall’Aua, l’autorizzazione unica ambientale a cui l’industria deve attenersi per poter operare.

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui