POLITICAPRIMO PIANO

Salvini in visita a Montelepre e Giardinello, accolto con una cassata…leghista



È rientrato a Roma con uno zainetto pieno di prodotti tipici siciliani Matteo Salvini che prima di prendere l’aereo all’aeroporto di Palermo si è concesso qualche momento di relax, dopo la prima udienza del processo Open Arms che si è celebrata nell’aula bunker del carcere Pagliarelli.



Dopo aver parlato con i cronisti all’esterno del penitenziario Salvini ha incontrato il coordinatore provinciale della Lega Vincenzo Figuccia, insieme si sono recati in un caseificio a Giardinello, un paese nei pressi dell’aeroporto: il titolare dell’azienda Galati ha fatto trovare al leader del Carroccio una cassata siciliana con al centro il simbolo della Lega. Salvini ha gustato il dolce e altri prodotti, alla visita ha partecipato anche l’avvocato Giulia Bongiorno.


Subito dopo, Salvini è stato a pranzo in un ristorante a Montelepre, paese del bandito Salvatore Giuliano: piatti della tipica cucina siciliana. Fuori si è radunato un gruppetto di persone, tra cui alcuni imprenditori locali con i quali Salvini si è soffermato a parlare, concedendosi anche per i selfie di rito.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button