ATTUALITA'PRIMO PIANO

Balestrate, lido sequestrato da due anni, la rivolta dei cittadini “Spazio rubato alla spiaggia”



Protesta a Balestrate di un gruppo di cittadini per un lido sequestrato nell’estate 2020 e che è tuttora installato in spiaggia occupando un tratto di arenile che potrebbe essere affidato nuovamente dall’amministrazione comunale.



“C’è una interdittiva antimafia, un sequestro, eppure dopo due stagioni estive questa struttura occupa ancora preziosi metri quadrati di spiaggia – dicono i cittadini –. Questa struttura non doveva essere smontata? Lo Stato che cosa sta facendo per dare un segnale di legalità al territorio? Se entro dieci giorni non avremo notizie dalle Istituzioni, allora agiremo nell’interesse pubblico e per il rispetto della legalità: siamo pronti a smontare noi il lido”.

Il vicesindaco di Balestrate Claudio Chimenti ha garantito che i tempi per liberare la spiaggia saranno brevi. E’ in fase di approvazione il nuovo piano spiagge e anche questo tratto di arenile dovrà essere affidato. “Lo smontaggio del lido è seguito con attenzione dall’amministrazione comunale da tempo – dice il vicesindaco -. Siamo arrivati alle fasi finali proprio adesso, dopo una lunga e complessa attività amministrativa di concerto con il demanio, i carabinieri, la capitaneria di porto e la magistratura. Abbiamo messo in sicurezza la struttura già mesi fa. Venerdì dovrebbe concretizzarsi l’ultimo atto propedeutico allo smontaggio. Di sicuro l’intero carteggio e la mole di lavoro testimoniano un lavoro molto intenso propedeutico al ripristino della legalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.