Home ENTI LOCALI Alcamo, al Comune arriva un freno allo smart working. Fissati paletti stringenti

Alcamo, al Comune arriva un freno allo smart working. Fissati paletti stringenti

371
0

Un freno allo smart working al Comune di Alcamo. Ed in particolare arriva dalla Direzione 3, che si occupa di Affari generali, Risorse umane e Servizi alla persona. Il dirigente Sebastiano Luppino, con una propria direttiva, ha cominciato a porre una serie di paletti e limitazioni che quindi mirano alla riduzione del lavoro da casa.

Ad essere anzitutto stato stabilito che ciascun lavoratore dovrà garantire più ore in presenza, che vi sia un’adeguata rotazione e che si agevoli maggiormente il dipendente appartenente a “fasce deboli”. In quest’ultima categoria rientrano le lavoratrici nei tre anni successivi alla conclusione del periodo di congedo di maternità, i lavoratori con figli in condizioni di disabilità e quelli che hanno una diretta disabilità.

In particolare sono state date delle limitazioni e in primis si dovrà sempre chiedere un’autorizzazione. Al massimo potranno essere posti in modalità smart working il 30 per cento del personale in servizio. Ovviamente resta delle eccezioni e il lavoro agile viene consentito allorquando siano rappresentate in modo documentato ragioni relative: alle condizioni di salute del dipendente e dei componenti del nucleo familiare, della presenza nel nucleo familiare di figli minori di 14 anni, della distanza dalla zona di residenza o di domicilio e la sede di lavoro, nonché del numero e della tipologia dei mezzi di trasporto utilizzati e dei relativi tempi di percorrenza.

Le attività lavorative potranno essere rese in modalità agile per un tempo definito e per un massimo di due giorni a settimana. Dovranno essere altresì oggetto di accordo tra le parti gli specifici obiettivi della prestazione resa in modalità agile che dovranno essere misurabili in termini di tempo e di risultato e le modalità e i tempi di esecuzione della prestazione e della disconnessione del lavoratore dagli apparati di lavoro, nonché eventuali fasce di contattabilità.

© Produzione riservata VIETATA LA RIPUBBLICAZIONE

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui