LAVORI PUBBLICIPRIMO PIANO

Borgetto, primi passi verso l’ampliamento del cimitero. Avviata la progettazione



Il Comune di Borgetto apre la strada per tentare di superare la cronica emergenza di loculi al cimitero. Avviata la progettazione che dovrà portare al varo di un piano che permetta la costruzione di spazi per la tumulazione delle salme, garantendo anche un’importante autonomia negli anni. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Garofalo ha infatti dato input ai propri uffici tecnici di varare una progettazione che preveda il completamento del V lotto comunale, e la realizzazione del VI e VII lotto comunale.



In questi giorni è stato nominato in qualità di progettista il geometra Roberto Nunzio Oliveri, dipendente a tempo determinato in servizio presso l’ufficio tecnico comunale; prescelto invece come responsabile unico del procedimento un altro tecnico, il geometra Andrea Salamone. Da tempo si trascina a Borgetto il problema di una forte carenza di loculi.


L’amministrazione comunale sta al momento sopperendo a questa mancanza di spazi per effetto della collaborazione da parte delle congregazioni e confraternite religiose che operano sul territorio e che hanno già acquistato per i propri soci dei loculi in cui tumulare le loro spoglie non appena passeranno a miglior vita. In questo frangente il governo cittadino ha deciso di avvalersi di questi spazi, ottenendoli in “prestito” dalle varie congregazioni. Inoltre si sta ancora utilizzando l’area con annessa una cappella gentilizia acquisita nel lontano 2012 che a nord è confinante con il passaggio pedonale.

Recentemente, proprio per via di tale problema di carenza di loculi, il governo cittadino ha rimesso mano alle tariffe cimiteriali prendendo un’importante decisione. Le famiglie che hanno perso un proprio caro e che sono costrette a vedersi tumulato il corpo in loculi scelti temporaneamente, proprio per la mancanza di posti, non dovranno pagare alcuna tariffa. In poche parole il governo cittadino riconosce che questo disagio non può essere in alcun modo scaricato sulle tasche dei cittadini ed ha deciso per questo di non far pagare nulla a chi non trova spazio di loculi.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button