Home ENTI LOCALI Balestrate, apre sportello antiviolenza dove segnalare abusi, stalking e violenze

Balestrate, apre sportello antiviolenza dove segnalare abusi, stalking e violenze

361
0

Apre i battenti lo sportello antiviolenza a Balestrate. Finanziato dalla Regione, la struttura sorge all’interno di uno dei locali messi a disposizione dal Comune nella sede centrale del municipio di via Roma. Un’equipe di esperti sarà a disposizione della comunità per qualsiasi tipo di situazione legata a problematiche di violenza. La struttura è gestita dalla società cooperativa sociale “Senza frontiere” e dalla Fondazione terzo pilastro.

Lo sportello prende il nome di “Voce alle parole” ed è  rivolto alle donne di tutte le età e provenienza che si trovano a vivere una condizione di disagio e difficoltà a causa della violenza. L’accesso allo sportello è gratuito, nel rispetto della riservatezza e della privacy della persona. Gli orari di ricevimento sono il lunedì e il venerdì dalle ore 9 alle 14, ed il mercoledì dalle 14 alle 19.

Uno sportello che garantisce non solo l’assistenza “fisica”, cioè con l’accoglimento della vittima di violenze all’interno dei locali di via Roma, ma che offre anche supporto telefonico: si può infatti telefonare al 3297818211 per poter parlare con un operatore. In alternativa si può anche utilizzare la mail per poter prendere contatti all’indirizzo antiviolenzavocealleparole@gmail.com.

Oltre all’ascolto telefonico e ovviamente anche sul posto, sarà garantita una consulenza psicologica e anche una consulenza legale.

“Un segno concreto di sostegno alle donne vittima di violenza, – afferma il sindaco di Balestrate, Vito Rizzo – che da continuità ad una serie di attività di sensibilizzazione che il nostro Comune porta avanti da anni. La sinergia fra le istituzioni e il privato sociale ci ha consentito di avere questo presidio nel nostro territorio”.

Questo sportello prende vita  grazie ad un finanziamento della Regione che ha stanziato soldi per 31 realtà sparse in tutta la Sicilia. Il dipartimento regionale della Famiglia ha approvato infatti la graduatoria definitiva dei progetti finanziati ciascuno con un importo massimo di 12 mila euro. Si tratta di veri e propri centri di prima accoglienza a cui possono rivolgersi le donne per segnalare abusi, stalking o maltrattamenti.

© Produzione riservata VIETATA LA RIPUBBLICAZIONE

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui