Home ENTI LOCALI Partinico, dopo lo scioglimento per mafia il Comune si rimette in moto

Partinico, dopo lo scioglimento per mafia il Comune si rimette in moto

501
0

La stabilizzazione del personale precario, la messa in sicurezza di istituti scolastici, nuovi concorsi,  l’acquisizione di beni e servizi grazie alle risorse statali ai Comuni sciolti per mafia. Ma anche interventi di manutenzione straordinaria sui beni comunali, oltre 150 mila euro da dedicare alla manutenzione straordinaria dei beni confiscati ai boss mafiosi e la manutenzione ordinaria straordinaria degli impianti di illuminazione. Sono soltanto alcuni dei risultati ottenuti dalla commissione straordinaria del Comune di Partinico sciolto per mafia. In poco meno di un anno sono stati pianificati ed in parte avviati numerosi lavori ed è stata rafforzata la struttura burocratica.

“Numerosi cittadini morosi hanno regolarizzato la loro posizione tributaria, – si legge in una nota dei commissari straordinari Concetta Caruso, Isabella Giusto e Maria Baratta – sono stati rafforzati notevolmente i servizi sociali e sono stati acquistati due mezzi per il trasporto degli studenti. Sono stati approvati, tra le altre cose, entro i termini di legge, tutti i documenti finanziari, compreso il bilancio 2021/2023 e sono già stati avviati i procedimenti per gli atti propedeutici alla approvazione del bilancio 2022/2024 i cui termini scadranno il 31 marzo 2022. I parametri finanziari, tra i quali l’indice di tempestività dei pagamenti, sono rientrati nelle fasce virtuose”.

Ad essere stato raggiunto l’accordo per la contrattazione decentrata per tutti i dipendenti comunali, che in questo modo si vedono sbloccare le indennità accessorie (straordinari, reperibilità, rischio, etc…) dal 2017 ad oggi. Prossimo immediato obiettivo già in programmazione, il Piano assunzionale 2022/2024 che vedrà impegnata la commissione nella riqualificazione del personale interno attraverso lo strumento delle progressioni verticali,  e di risorse nuove apicali esterne mediante procedure concorsuali. Grazie alle risorse trasferite dallo Stato ai comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, è stato poi possibile programmare una serie di interventi sia come spese di investimento che come spese correnti per acquisizioni di beni e servizi: “Risorse – specificano i commissari – che solo parzialmente potranno risolvere le gravi e ataviche problematiche riscontrate all’atto dello scioglimento”.

Ad essere stato approvato in linea amministrativa l’Accordo quadro per interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili di competenza comunale per un importo complessivo di quasi 250 mila euro. Interventi saranno realizzati in uffici, scuole, ville parchi e giardini. Con determina del responsabile del Settore del 26 dicembre scorso è stata anche impegnata la somma di 200 mila euro per la realizzazione di lavori di manutenzione straordinaria dell’ex Arena Lo Baido da realizzarsi con il sistema dell’appalto pubblico prevista dal decreto legislativo 50/2016. A seguito delle ultime variazioni apportate al bilancio sono stati anche inseriti i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione dello stadio comunale Giuseppe La Franca per un importo di 700 mila euro a valere sull’annualità 2021/2022. Un apposito impegno di spesa è stato poi dedicato agli  immobili confiscati alla criminalità organizzata con apposito ulteriore Accordo quadro che prevede un ulteriore impegno di spesa per 150 mila euro da dedicare alla manutenzione straordinaria dei beni confiscati per i quali l’azione di recupero è proseguita, fra l’altro,  con gli interventi effettuati presso la struttura già destinata a canile comunale e la definizione della procedura di gara a valere sul Pon Legalità 2014/2020 per 900 mila euro già finanziati per la ristrutturazione ed adeguamento di Immobili confiscati destinati al reinserimento degli stessi nel circuito socio-economico per favorire l’inclusione sociale ed il contrasto della dispersione scolastica.

Sostituita anche la rete telefonica e internet nei vari uffici, oramai obsoleta. Via libera anche ad un intervento per la realizzazione di 320 loculi nell’ambito di un primo stralcio di un progetto paria  350 mila euro e ad interventi di manutenzione di 95 mila euro.  Assegnata poi la gestione all’esterno dell’illuminazione pubblica che comporta anche una totale riqualificazione dell’impianto.  Programmati interventi di manutenzione alle strade per quasi mezzo milione. Acquistati due scuolabus per il trasporto scolastico e l’acquisto di libri per quasi 10 mila euro grazie al finanziamento del decreto del ministro della Cultura per il sostegno del libro della filiera dell’editoria. Programmati anche una serie di interventi sul fronte dei servizi sociali per per anziani, disabili, disabili psichici, minori fragili, mediazione familiare e per l’assistenza all’autonomia e alla comunicazione.

Il lavoro di recupero delle fasce di evasione e di elusione del periodo precedente al 2016, effettuato insieme all’Organo Straordinario di Liquidazione, ha prodotto un rilevante effetto anche sugli anni successivi innalzando la media di riscossione dell’Imu da percentuali attestantesi intorno al 70 per cento sino al 92 per cento nel 2017, primo anno di ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato. Stessi risultati si riscontrano relativamente alle riscossione Tari, nota dolente dei tributi locali, che ha visto innalzare le percentuali dal 35 al 52 per cento nei ruoli 2017.

“Si è consapevoli che le problematiche della Città sono tante e numerose – affermano i commissari – e che l’attività intrapresa finalizzata all’esclusivo miglioramento del territorio comunale, va continuamente affinata e implementata. Tuttavia quanto posto in essere è frutto di un importante ed efficace lavoro di squadra esercitato con rigore e alto senso di responsabilità dai funzionari e dipendenti comunali e dai dirigenti sovraordinati, ai quali va il nostro più vivo apprezzamento e ringraziamento”.

© Produzione riservata VIETATA LA RIPUBBLICAZIONE

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui