Home ENTI LOCALI Carini, riapertura scuole? Il sindaco “Noi con le mani legate, poteri limitati”

Carini, riapertura scuole? Il sindaco “Noi con le mani legate, poteri limitati”

652
0

Il sindaco di Carini Giovì Monteleone esterna tutte le sue perplessità di fronte alla decisione del governo nazionale di voler riaprire le scuole il prossimo 10 gennaio nonostante il dilagare dei contagi al coronavirus. Tutti i primi cittadini sono sotto pressione da parte i cittadini, docenti e presidi perché il coro unanime è quello di non far suonare la campanella lunedì prossimo per l’emergenza pandemica che sta dilagando in questi giorni. In una lettera aperta su face book Monteleone evidenzia che i sindaci in questo momento hanno le mani legate, in quanto legislativamente non hanno poteri pieni in materia. Ecco la lettera integrale:

Cresce in queste ore la preoccupazione in prossimità dell’apertura delle scuole per l’estendersi della propagazione del virus. Cresce la preoccupazione e cresce anche l’incertezza sul da farsi relativamente alle disposizioni legislative che disciplinano l’eventuale chiusura a carico dei Sindaci.

La prima cosa da chiarire è che l’orientamento del Governo Centrale è di riaprire le scuole secondo quanto previsto, ovvero lunedì 10 gennaio, tanto da annunciare l’opposizione a qualunque atto dei Comuni o delle Regioni che volessero interrompere le attività didattiche in presenza. 

Ma di fronte al preoccupante dilagare della pandemia e di fronte alle richieste che arrivano dai genitori e dal mondo della scuola, il Presidente della Regione ha oggi emanato una Circolare con la quale, previo parere tecnico sanitario dell’Asp territoriale, autorizza i Sindaci a sospendere totalmente o parzialmente le attività didattiche delle zone Arancioni e Rosse della Sicilia.

Parallelamente l’Anci, che è organo di rappresentanza dei Sindaci, ha inviato una richiesta al Governo con la quale si invitano i Ministri competenti, primo tra tutti quello all’istruzione, di prevedere un periodo transitorio in DAD, in modo da consentire ai ragazzi entro i 12 anni di età di procedere con la copertura vaccinale. 

Ma La circolare del Prefetto infine, chiarisce e limita il potere di ordinanza dei Sindaci alle Zone Rosse e in più lo subordina al parere dell’Autorità Sanitaria territoriale che, per eccezionale e straordinaria necessità, al fine di contenere il pericolo pandemico nella popolazione scolastica, può autorizzare la sospensione totale o parziale delle attività didattiche in presenza e l’adozione della DAD per non più di 10 giorni.

La situazione è fluida e presumibilmente la decisone finale verrà presa entro lunedì, anche alla luce delle considerazioni e riflessioni che scaturiranno dal tavolo tecnico convocato in Prefettura in queste ore, tra rappresentanti della Scuola, dei Sindaci e delle Autorità Sanitarie.

Ci vuole pazienza e tutto ciò che il Sindaco potrà fare nell’interesse dei concittadini e per la tutela della Salute collettiva sarà fatto, come è stato fatto finora. Appena ci saranno notizie certe le comunicheremo tempestivamente

© Produzione riservata VIETATA LA RIPUBBLICAZIONE

SOSTIENICI

Caro lettore, Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e che ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui