PRIMO PIANOPUBBLICA ISTRUZIONE

Partinico, scuole aperte e scarsa affluenza di alunni, dubbi sui dati dei contagi



A Partinico scuole aperte questa mattina. Come anticipato le commissarie straordinarie prefettizie del Comune non hanno emanato alcuna ordinanza in contrasto con il decreto del ministero dell’Istruzione che imponeva la riapertura da oggi, ad eccezione dei territori in zona rossa. L’adesione però è stata scarsa, pochi gli alunni che hanno varcato i cancelli delle scuole, specie nelle scuole materne, elementari e medie. C’è anche chi storce il muso rispetto all’emergenza coronavirus in città.



“A Partinico le scuole da oggi sono aperte, così come ha deciso la task force regionale riunitasi ieri. Noi della Democrazia Cristiana nuova, siamo contrari a tale decisione, al contempo siamo solidali nei confronti di tutti gli studenti e delle loro famiglie che diligentemente si sono sottoposti alla vaccinazione, mostrando senso civico e comunitario”. Lo dichiarano Adriana Canestrari, coordinatrice del partito a Partinico, e Monica Tortorici, responsabile Educazione e Formazione cittadina.

“Se noi fossimo stati amministratori del nostro paese, avremmo optato per una vaccinazione di massa, legittimati anche dalla possibilità di far vaccinare la popolazione dai 5 anni in su. Riteniamo infatti che solo con una vaccinazione di massa si può risolvere il problema del rientro in presenza nelle scuole – aggiungono -. Temiamo infatti, che la situazione, sarà resa ancor più grave, dal fatto che, le scuole partinicesi, accolgono un numero ingente di studenti, provenienti da paesi limitrofi. Noi della Democrazia Cristiana, continuiamo a chiedere, con maggiore insistenza, ai Commissari Straordinari, la divulgazione dei dati reali aggiornati e relativi ai positivi della comunità partinicese”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.