PRIMO PIANOPUBBLICA ISTRUZIONE

Partinico, no alla guerra delle scuole, tra flash mob ed ecologia



Si susseguono le iniziative a Partinico per dire “no alla guerra” in Ucraina. Dopo il presidio di domenica scorsa a piazza Garibaldi, anche le scuole si stanno mobilitando. Tra queste l’istituto comprensivo “Casa del fanciullo” che questa mattina ha organizzato un sit-in nell’atrio della sede centrale con flash mob per esternare la propria vicinanza al popolo ucraino, in questi giorni sotto attacco russo per il tentativo di annessione di alcuni territori al confine.



Ad essere stato ricordato a tutti gli alunni partecipanti l’articolo 11 della Costituzione italiana che recita: “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.

Nei giorni scorsi si è attivato anche l’istituto superiore “Orso Corbino” che ha realizzato la scritta “pace” con le piastrelle ecologiche realizzate dalla precious plastic, il macchinario realizzato per l trasformazione della plastica da riciclo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.