COMMEMORAZIONIPRIMO PIANO

Partinico non dimentica la “sindaca di ferro” Gigia Cannizzo ad un anno dalla morte



Oggi ricorre il primo anniversario dalla scomparsa dell’indimenticata ex sindaca di Partinico Gigia Cannizzo. Per l’occasione è stata organizzata una cerimonia in chiesa Madre a cui hanno partecipato le autorità istituzionali, politiche e la società civile. A seguire un momento di ricordo nella sala delle capriate del palazzo dei Carmelitani.



In tanti che le sono state al fianco durante la sua attività amministrativa da primo cittadino, dal 1993 al 1999, l’hanno ricordato per la sua trasparenza, la sete di legalità e la lotta alla mafia. Fu tra le altre cose la fondatrice della Fidapa, la federazione arti e mestieri che ancora oggi è attiva in città:

“Donna, attivista, educatrice e sindaco del Comune di Partinico per due legislature – è stato sottolineato – che ha speso ogni giorno della sua vita per i diritti umani, la legalità, l’ambiente e la costruzione di un futuro migliore”. Gigia Cannizzo fu anche provveditore agli studio di Trapani, insignita anche del titolo di commendatore dell’ordine al merito della Repubblica italiana.

“Ad essere state ripercorse – hanno evidenziate le commissarie straordinarie del Comune di Partinico, Concetta Caruso, Isabella Giusto e Maria Baratta – le molteplici attività professionali, culturali, sociali, politiche ed amministrative, tutte improntate ad un forte e costante impegno per l’affermazione della legalità e per il contrasto alla criminalità mafiosa”.

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button