PRIMO PIANOSOLIDARIETA'

Terrasini e Balestrate, l’accoglienza dei profughi scappati dalla guerra in Ucraina



A Terrasini e Balestrate è partita la macchina degli aiuti per accogliere i profughi che scappano dalla guerra in Ucraina. E’ in fase molto avanzata nella cittadina terrasinese dove sono già quattro le famiglie accolte grazie alla generosità dei cittadini.



“Abbiamo voluto fare un incontro oggi in comune – afferma il sindaco Giosuè Maniaci – per fare conoscere queste famiglie tra loro, affinché possano fare rete, per ascoltare i loro bisogni, e per far conoscere tra loro soprattutto i bambini. Abbiamo spiegato le linee guida che sono state emanate in questi giorni da parte del ministero dell’Interno proprio per i cittadini ucraini ospiti nel nostro Paese, dal punto di vista anagrafico, sanitario, scolastico. Abbiamo continuato a distribuire loro dei buoni raccolti dall’associazione ‘Ali c’è’, e chiunque voglia può fare la propria parte con buoni in beni di prima necessità presso le attività commerciali come farmacie, sanitarie e supermercati. Non sappiamo quanto permarranno questi fratelli, ma nel tempo che staranno con noi facciamo sentire tutto il calore della nostra accoglienza”.

Il Comune di Balestrate in queste ore ha invece comunicato alla Regione Siciliana la disponibilità ad ospitare in paese circa 30 persone provenienti dall’Ucraina.

“Tutto ciò è stato possibile solo grazie alla splendida disponibilità di diversi nostri concittadini – ha dichiarato il sindaco di Balestrate Vito Rizzo – che hanno aderito all’iniziativa ‘Balestrate per l’Ucraina’, aprendo le porte delle loro abitazioni e fornendo altri tipi di servizi importantissimi”. Per dare la propria disponibilità al Comune di Balestrate basterà compilate il link https://forms.gle/yn3yUmrHzhqFKgTS9.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.