CRONACAPRIMO PIANO

Terrasini, sequestrati tamponi rapidi in farmacia “Etichette non regolari”



I finanzieri della compagnia di Partinico hanno sequestrato 190 dispositivi medico-diagnostici in vitro. In particolare, i finanzieri nel corso di un controllo presso una farmacia a Terrasini, hanno individuato 190 tamponi orofaringei per la ricerca dell’antigene del coronavirus, denominati “Flowflex- Sars-Cov-2 Antigen



Rapid Test”, che presentavano irregolarità in quanto privi dei dati identificativi del produttore o del distributore, in violazione della normativa nazionale sull’etichettatura e sulla sicurezza dei prodotti regolata dal Codice del Consumo.

Per questo motivo i militari hanno proceduto al sequestro dei dispositivi e a segnalare il titolare della farmacia alla competente Camera di Commercio per la sanzione amministrativa, che varia da un minimo di 516 euro ad un massimo di 25.823 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.