CRONACAPRIMO PIANO

Partinico, Balestrate, Borgetto e Alcamo, droga ed estorsioni, ecco i nomi degli indagati



Filtrano i nomi degli 11 indagati nell’ambito del blitz scattato all’alba di oggi tra Balestrate, Borgetto e Alcamo da parte dei carabinieri della compagnia di Partinico che hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misure cautelari nei confronti di 11 indagati. Tra loro 9 sono finiti in carcere e altri 2 con l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Secondo l’ipotesi accusatoria sarebbero ritenuti responsabili, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione.



I nomi dei 9 arrestati sono: Pietro Orlando, 65 anni di Sant’Ambrogio di Torino (To); Santo Daniele Salvaggio, 41 anni di Partinico; Roberto Alestra, 54 anni di Balestrate; Ignazio Impellizzeri, 65 anni di Alcamo; Pietro Berri, 56 anni di Custonaci; Giovanni Modica, 67 anni di Balestrate; Giacinto D’Angelo, 52 anni di Palermo; Salvatore Russo, 51 anni di Palermo; Giuseppe Lombardo, palermitano di 50 anni, già detenuto al  Pagliarelli. Per altri 2 invece obbligo di dimora nel comune di residenza e si tratta di Vincenzo Scalici, 46 anni di Balestrate, e Gino Tornetto, 57 anni di Borgetto.

L’indagine, condotta da marzo 2019 a settembre 2020, è scaturita da un incendio doloso che aveva interessato uno stabilimento balneare di Balestrate. L’immediata attività investigativa ha consentito di far emergere la presenza, nel territorio balestratese e nei comuni limitrofi, di due gruppi criminali attivi nell’approvvigionamento e nella commercializzazione di sostanze stupefacenti. Tali gruppi, sulla scorta degli indizi raccolti, avrebbero gravitato attorno alle figure di due degli indagati, che, in concorso con gli altri soggetti destinatari del provvedimento cautelare, sarebbero stati operativi uno nello spaccio di cocaina e l’altro nello spaccio di marijuana e altre droghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.