PRIMO PIANOSPETTACOLO

Terrasini, Orietta Berti in concerto alla “Festa di li Schietti”



Una festa colorata, che unisce tutti i cittadini di Terrasini, dai più piccini agli adulti, che ne tramandano la tradizione da secoli, ancor prima del 1850, data cui viene attribuita una foto storica. Dopo due anni di stop dovuto alla pandemia, torna a Terrasini la tradizionale “Festa di li schietti”, la più caratteristica della città, un evento unico al mondo che vede la partecipazione simbolica dei giovani “schietti” (scapoli) alla tradizionale gara dell’alzata di un albero di arancio, addobbato per l’occasione con nastri e campanelli colorati, per dimostrare di essere degni della “zita” (aspirante sposa), e che si svolge nel periodo pasquale.



“Finalmente – dichiara il sindaco Giosué Maniaci – torna in presenza una festa a cui i terrasinesi sono molto legati, una manifestazione unica nel suo genere che abbraccia cultura e folklore insieme, e che coinvolge tutti”. Ed effettivamente, oltre ai tradizionali momenti dedicati alla tradizione dell’albero, ovvero il taglio, l’addobbo e la gara dell’alzata, nella settimana dal 16 al 24 aprile, sono previsti tantissimi appuntamenti di intrattenimento, per tutte le età e tutti i gusti: eventi di degustazione, l’esposizione e la sfilata di carretti siciliani e l’esibizione dei gruppi folkloristici. Sarà inoltre possibile visitare- tutti i giorni dalle ore 16 alle ore 20, presso l’Ex Antiquarium Piazza Falcone e Borsellino – la mostra storica de “La Festa di li schietti” a cura della Pro Loco di Terrasini.

In programma martedì 19 e mercoledì 20 aprile anche il primo torneo di calcio giovanile “Festa di li schietti” e domenica 24 aprile alle ore 10.30 l’alzata dell’Albero dei pulcini, dedicata ai più piccoli, per le vie del paese. Tra gli eventi più attesi ci sono inoltre due concerti musicali: domenica 17 aprile, alle ore 22, in Piazza Duomo, si terrà il concerto della popolare cantante Orietta Berti; mentre sabato 23 aprile, in Piazza Falcone e Borsellino, sarà la volta dello spettacolo musicale di Cecilia Gayle, “la regina de El Pam Pam ed El Tipitero”.

“Abbiamo messo su un cartellone ricco e variegato – ha dichiarato il direttore artistico del Comune, Nuccio Anselmo – nonostante le difficoltà del momento. Ci tenevamo ad un ritorno in presenza entusiasmante per tutti”. L’evento è stato presentato questa mattina in conferenza stampa, presso il Municipio di Terrasini, alla presenza del Sindaco Giosué Maniaci, dell’Assessore al Turismo Vincenzo Cusumano, e del Direttore artistico del Comune, Nuccio Anselmo. Fondamentale, poi, la presenza dei presidenti del Comitato degli Schietti- che rappresenta il cuore della manifestazione- Giosué Tocco e Gaetano Consiglio, e dei rappresentanti della Pro Loco di Terrasini, di cui è Presidente Massimo Zerilli.

“Con l’attenzione alle norme di sicurezza che merita il periodo che stiamo vivendo – conclude l’assessore Vincenzo Cusumano – è il momento che Terrasini ricominci ad essere pienamente valorizzata nella la sua vocazione turistica a tutto tondo, dalla bellezza dei paesaggi naturali agli eventi folkloristici che la caratterizzano. Ci auguriamo che la Festa degli Schietti sia solo l’incipit di un’estate ricca di visitatori e turisti in città”.
DI SEGUITO LA LOCANDINA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.