AMBIENTECOMUNICATO STAMPACURIOSITA'PRIMO PIANOPUBBLICA ISTRUZIONE

Partinico, NONTISCORDARDIME’ – “OPERAZIONE SCUOLE PULITE”



Un progetto della SRR Palermo Area Metropolitana e LEGAMBIENTE (grazie, a Maria Teresa Noto presidente del Circolo “Gino Scasso” Legambiente-Partinico) in collaborazione con le scuole, per promuovere e rafforzare il rispetto e la cura degli ambienti in cui viviamo. Due giornate di volontariato dedicate alla riorganizzazione degli spazi esterni alle scuole, con la partecipazione corale di studenti insegnanti e genitori. Oggi lunedì 11 aprile 2022 all’Istituto Comprensivo Statale “Cassarà-Guida plesso Danilo Dolci -Mirto di Partinico diretto dal dott. Vincenzo Salvia.
Nontiscordardimé




La SRR Palermo Area Metropolitana, che ho il privilegio di presiedere, è particolarmente attenta a tutte le iniziative e le campagne di sensibilizzazione ambientale, specie quando hanno come protagonisti, e non solo come semplici destinatari del messaggio, le giovani generazioni sulle quali riponiamo grandi speranze.

La scuola è luogo di formazione, di educazione, di crescita personale e collettiva, di incontro, di confronto ed è anche la “casa” che tutti i giorni accoglie coloro che vi lavorano e studiano, dunque luogo di vita e di condivisione e ciascuno ha il dovere, e perché no, anche il piacere, di prendersene cura, proprio come fa con la propria casa.


“Se possedete una biblioteca e un giardino, avete tutto ciò che vi serve”. La frase viene attribuita a Cicerone. E anche se non fosse sua, rimane comunque di una sensibilità e di una bellezza che si addicono perfettamente a questo luogo di apprendimento e al nostro/vostro progetto, movente per ritornare a stare insieme, dopo gli anni bui della pandemia.

La riqualificazione degli ambienti esterni alla scuola, riorganizzandone gli spazi e piantando nuovi alberi; realizzando piccoli orti e aiuole, che aggiungeranno profumi e colori al contesto; pianificando l’installazione di panchine e tavoli, sono attività alla portata di molti Istituti scolastici come il “Ninni Cassarà plesso Danilo Dolci-Mirto” (colgo l’occasione per ringraziare il suo dirigente dott. Vincenzo Salvia e, attraverso di lui, gli studenti, gli insegnanti, il personale non docente e i genitori, per aver aderito fattivamente al progetto).

Anche le scuole che non dispongono di grandi spazi esterni, possono contribuire all’iniziativa e aderire al progetto, abbellendo il proprio istituto con fiori colorati, come i nontiscordardimè dal colore blu cielo, e realizzando orti o giardini in cassetta.

E poi tutti, ma proprio tutti, possono e devono prendersene cura: differenziare i rifiuti, riutilizzarli creativamente, accrescere la consapevolezza del rispetto dell’ambiente, portate una pianta, accudire il verde di cui già si dispone e altri accorgimenti di questo genere sono i piccoli gesti quotidiani con i quali contribuiamo al benessere dell’ambiente, dei luoghi in cui viviamo e dunque di noi stessi.

Nontiscordardimè non è solo una pianta resiliente dai fiori profumati e colorati da cui prende nome il progetto rivolto alla scuole. È anche, a mio avviso, il monito rivolto a tutti noi affinché non perdiamo di vista l’importanza di rinnovare ogni giorno l’attenzione verso ciò che ci circonda. E la scuola, dove i nostri figli e noi prima di loro siamo stati formati ed educati, sta in cima alla lista.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli intervenuti, e la ditta Dusty, che ha collaborato alla pulizia degli spazi esterni.
Grazie a tutti.
​​​​​​​​​​​Il Presidente Natale Tubiolo
​​​​​​​

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button