ENTI LOCALIPRIMO PIANO

Alcamo, più controlli interni al Comune dopo le bacchettate della corte dei conti



Controlli più capillari e in tempo reale sui costi e i servizi collegati al Comune di Alcamo. Il consiglio comunale ha approvato una serie di modifiche al regolamento sulla disciplina dei controlli interni, inserendo una serie di migliorie che permetteranno costantemente di segnalare eventuali anomalie o discrasie rispetto a possibili aumenti di costi o di difficoltà legate all’erogazione di beni e servizi.



Si tratta di una modifica che si è resa necessaria in seguito alle segnalazioni della corte dei conti che nella sua relazione del 2020 parlò di “necessità di un sostanziale miglioramento del sistema complessivo dei controlli interni”. In particolare, per quanto attiene al controllo di gestione, ha evidenziato “l’incapacità del controllo di gestione di influenzare l’attività in corso di svolgimento”. Di particolare rilievo la novità introdotta per cui i responsabili dei centri di costo andranno a monitorare costantemente gli indicatori di consumo e di costo, dotandosi di appositi strumenti software.

Sulla base di un interscambio di informazioni tra i vari centri di responsabilità e con l’ufficio di ragioneria, dovranno essere prodotti appositi report a cadenza trimestrale che rappresenteranno tempestivamente la necessità di apportare variazioni alle risorse finanziarie destinate in bilancio per tali beni e servizi, sia in aumento che in diminuzione. Ad essere stato accertato che sono emerse criticità in relazione ad alcuni aspetti riguardanti la fase di liquidazione delle spese inerenti a contratti di appalto per la fornitura di beni e servizi strumentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.