ENTI LOCALIPRIMO PIANO

Partinico, il segretario comunale stoppa il pagamento del salario accessorio, urla e alta tensione



I primi pagamenti erano attesi in questi giorni ma i dipendenti comunali di Partinico dovranno ancora attendere. Per il momento non sarà liquidato il salario accessorio che risale addirittura al 2019 perché il segretario generale del Comune, Lucio Guarino, ha imposto uno stop. Secondo il suo punto di vista per poter procedere bisogna anzitutto fare un nuovo passaggio di concertazione.



Si dice che sarebbero volate parole grosse tra gli stessi commissari e Guarino che avrebbe anche alzato la voce. Grida che si sono sentite addirittura al piano sottostante del palazzo di città. Su tutte le furie i sindacati che preannunciano lo stato di agitazione dei lavoratori e l’attivazione della procedura per “condotta antisindacale”.

E’ il caso del Csa il cui segretario provinciale Gianluca Cannella non le manda a dire al burocrate, smentendo le motivazioni da lui addotte per questo stop. Effettivamente la sottoscrizione dei contratti decentrati, che comprendono il salario accessorio, era già avvenuta il 30 dicembre scorso e non sembrava vi fosse all’orizzonte alcun ostacolo, anche perché le risorse, circa 3 milioni di euro complessivamente per pagare varie annualità pregresse, sono state già appostate in bilancio dai commissari straordinari prefettizi del Comune.

Il segretario del Csa apre anche un piccolo “giallo” sulla vicenda: “Nella nota – scrive Cannella – si cita che il tutto è avvenuto previa discussione informale con la nostra organizzazione sindacale. Corre pertanto l’obbligo informare i lavoratori che questa organizzazione sindacale ha sottoscritto pienamente i contratti decentrati senza alcuna riserva e che non è a noi addebitabile a questo ritardo sui pagamenti arretrati relativi alla sottoscrizione dei contratti. Non abbiamo avuto nessun incontro informale né formale con il segretario generale dell’ente, e non ha affatto discusso, neanche informalmente, della questione né tantomeno è a conoscenza di eventuali interpretazioni contrattuali sulla vicenda che possano bloccare i pagamenti. Pertanto qualsiasi motivazione sul blocco dei suddetti pagamenti è responsabilità dell’amministrazione”.

Abbiamo provato a telefonare a Guarino ma il suo telefono ha squillato a vuoto. Il salario accessorio tra le sue voci comprende il pagamento di straordinari, reperibilità, turnazione, servizio notturno e festivo), oltre a diverse altre indennità extra allo stipendio base.

“Non c’è nessun blocco – replica la commissaria straordinaria del Comune, Concetta Caruso – ma un semplice rinvio stabilito dal segretario generale del Comune che ritiene necessaria una ulteriore verifica con le organizzazioni sindacali”. I pagamenti, considerando che si tratta di diverse annualità pregresse, saranno dilazionati e inserite in busta paga mensilmente sino all’esaurimento della somma dovuta.

“E’ nostro interesse soddisfare i dipendenti e abbiamo lavorato per trovare le somme – aggiunge la Caruso -. Appena abbiamo saputo di questa decisione ci siamo messi in contatto con il segretario e lo abbiamo esortato a convocare al più presto le parti in modo da chiudere il cerchio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.