LAVORI PUBBLICIPRIMO PIANO

Partinico, arrivano i soldi per le scuole, parte piano di manutenzioni



In arrivo interventi per le scuole materne, elementari e medie di Partinico. Il Comune ha previsto una serie di interventi a pioggia di manutenzione ordinaria e straordinaria per un ammontare di 250 mila euro per tutti e quattro gli istituti comprensivi, e dunque anche per i vari plessi annessi. In via di formalizzazione l’aggiudicazione della gara con il sistema dell’accordo quadro che permetterà interventi a seconda delle esigenze che si presenteranno e senza dover ogni volta indire un nuovo appalto, ma con un operatore unico di riferimento che interverrà ogni qual volta necessario sino ad esaurimento delle somme.



Nell’arco di 6 mesi dalla consegna dei lavori tutti gli interventi dovranno essere completati. I lavori di manutenzione straordinaria su specifici fabbricati saranno da eseguirsi dopo l’acquisizione dei pareri degli enti interessati, approvazione dell’intervento e stipula di contratto attuativo, mentre non necessiterà alcuna autorizzazione per gli interventi di manutenzione ordinaria.

Previsti anche tra gli interventi il ripristino, laddove necessario, degli impianti tecnologici e di riscaldamento. Più nello specifico la manutenzione straordinaria consisterà nelle opere e modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli immobili e non comportino modifiche delle destinazioni d’uso.

Per quanto concerne la manutenzione ordinaria si prevedono opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti. Sono ricompresi anche eventuali esecuzione di opere per il ripristino, modifiche e adeguamenti degli spazi di edifici scolastici e di rifacimento e realizzazione di nuovi impianti di riscaldamento. In programmazione quindi lavori edili e finiture, impianti di riscaldamento e impianti idrico-sanitario, opere di sistemazione degli spazi esterni nell’ambito di cortili o piazzali, marciapiedi.

Queste somme, interamente comunali, sono frutto del lavoro della commissione straordinaria prefettizia del Comune che lo scorso anno è riuscita a riequilibrare il bilancio, facendo quindi uscire l’ente dal dissesto finanziario e permettendo quindi di far tornare ad investire in opere pubbliche e interventi di manutenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.