CRONACAPRIMO PIANO

Partinico, dal Comune un piano contro gli incendi, previste salate multe



Si avvicina l’estate e a Partinico ci si preparar ad affrontare la terribile stagione dell’emergenza incendi. I commissari straordinari hanno emanato un’ordinanza in cui impongono ai proprietari terrieri di provvedere entro il 12 giugno a realizzare interventi di bonifica con decespugliamento ed eliminazione di sterpaglie.



Inoltre dal 13 giugno al 16 ottobre sarà in vigore il divieto di: accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma; usare motori, fornelli e inceneritori che producano faville; bruciare stoppie, materiale  erbaceo, sterpaglie, residui di potatura, di giardinaggio o usare sostanze  infiammabili; usare fuochi d’artificio senza preventive autorizzazioni rilasciate dagli organi competenti; accendere falò in tutto il territorio comunale, gettare mozziconi di sigarette dai veicoli in movimento sostare, con le auto portanti marmitta catalitica, in aree coperte da erba; compiere ogni operazione che possa creare pericolo immediato di incendio.

Nel caso di mancato diserbo di aree incolte sarà elevata una sanzione da 173 a 695 euro; nel caso di procurato incendio, a seguito della esecuzione di azioni e attività, determinando anche solo potenzialmente l’innesco di incendio sarà applicata una sanzione amministrativa non inferiore a 1.032 euro e non superiore a 10.329 euro.

Dall’11 giugno al 15 ottobre qualora le forze di polizia individuassero soggetti privati che non ottemperano all’ordinanza, a loro carico sarà elevata la sanzione amministrativa pecuniaria in misura ridotta, pari a 250euro, in caso di reiterazione della stessa violazione l’importo è fissato in 500 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.