APPUNTAMENTIPRIMO PIANO

Partinico, fa tappa la “rete del lavoro agricolo” dell’Inps, scelta come città pilota



Partinico diventa città pilota per l’Inps nello sviluppo della “rete del lavoro agricolo di qualità”. Si tratta di un organismo che seleziona imprese agricole, e altri soggetti indicati dalla normativa vigente, che su presentazione di apposita istanza si distinguono per il rispetto delle norme in materia di lavoro, legislazione sociale, imposte sui redditi e sul valore aggiunto. Il prossimo 27 aprile, alla Real Cantina Borbonica di via Principe Umberto, si terrà una sessione “in seduta itinerante” della sezione territoriale della “Rete del lavoro agricolo di qualità” (Rlaq), istituita presso la direzione provinciale dell’Inps di Palermo. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 16,30.



“L’evento – afferma Saverio Giunta, direttore provinciale Inps Palermo – è organizzato in collaborazione con la prefettura di Palermo e la commissione straordinaria del Comune di Partinico, con l’intento di far conoscere la ‘Rete del Lavoro Agricolo di Qualità’ ed approfondire il ruolo della stessa come strumento di valorizzazione del comparto agricolo e di sviluppo del territorio. Il territorio partinicese è stato individuato come ‘area pilota’ per lo sviluppo delle attività della ‘Rete’ anche per l’elevata incidenza del comparto agricolo nel territorio di riferimento. Proprio grazie all’elevato numero di aziende agricole presenti in quest’area, intendiamo, a partire da qui, promuovere ad una platea abbastanza vasta, e dunque significativa, l’affermazione di una presenza produttiva fondata su presupposti etici ed organizzativi, nella quale siano valorizzate ed incentivate le imprese che scelgono legalità e sicurezza”.

“La pratica del rating di qualità e di legalità – aggiunge Giunta – è molto diffusa in tutta Europa, dove incontra i favori delle imprese più virtuose. Noi vogliamo promuovere questo modello in un settore nevralgico quale quello dell’agricoltura, per far sì che l’appartenenza alla Rete rappresenti, prima di tutto, un valore aggiunto per le imprese aderenti”.

All’incontro parteciperanno, tra gli altri: il prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani, l’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, Antonio Scavone, l’assessore regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca mediterranea, Antonino Scilla, e il direttore regionale Inps Sicilia, Maria Sandra Petrotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.