CRONACAPRIMO PIANO

Castellammare del Golfo, scoperta la casa dello spaccio, fratelli nei guai



I carabinieri della stazione di Castellammare del Golfo hanno arrestato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale, un uomo di 29 anni e denunciato il fratello 36enne. I militari, insospettiti dal via vai di auto nell’abitazione dei due fratelli, oltretutto conosciuti per via dei loro precedenti, hanno eseguito una mirata perquisizione domiciliare con l’ausilio dei colleghi del nucleo cinofili di Palermo e dei cani “Lego e Nadia”.



A conclusione della perquisizione, ben nascosti all’interno di una camera e sotto il letto, sono stati rinvenuti circa 160 grammi di sostanza stupefacente tipo marijuana divisa in tre involucri, presumibilmente utilizzata per l’attività di spaccio, oltre alla somma contante di 1.800 euro e tre anelli in oro dei quali l’uomo non riusciva a dare la giustificazione del possesso.

Tutto il materiale è stato sequestrato dai militari dell’Arma e arrestavano il 29enne che oltretutto ha opposto resistenza spintonando i carabinieri che alla fine lo immobilizzavano senza non pochi problemi. L’arresto è stato convalidato ed il giovane sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Castellammare del Golfo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.