CRONACAPRIMO PIANO

Carini, l’arresto del candidato alle regionali Ferrigno, il sindaco “Amarezza per queste collusioni”



I carabinieri di Palermo hanno arrestato il carinese Salvatore Ferrigno, 62 anni, candidato al parlamento regionale siciliano alle prossime elezioni nei Popolari Autonomisti di Raffaele Lombardo, lista della coalizione che sostiene l’ex presidente del Senato Renato Schifani nella corsa alla presidenza della Regione siciliana.



L’aspirante deputato è accusato di scambio elettorale politico-mafioso. Insieme a lui sono finiti in carcere il boss Giuseppe Lo Duca e Piera Lo Iacono, che avrebbe fatto da intermediaria tra il politico e la mafia. L’indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Guido. Secondo gli inquirenti, Ferrigno avrebbe promesso favori e denaro all’esponente di Cosa nostra in cambio di voti.

A sostegno dell’accusa ci sono diverse intercettazioni ambientali, alcune di pochissimi giorni fa. L’inchiesta, coordinata dalla Dda, nasce da un’indagine dei carabinieri del Nucleo investigativo, guidati dal tenente colonnello Salvatore Di Gesare, sui clan mafiosi della provincia di Palermo.

Intanto a tal proposito si registra la presa di posizione del sindaco di Carini, Giovì Monteleone. Ecco la sua dichiarazione:

Apprendo la notizia dell’arresto per voto di scambio politico-mafioso del candidato alle regionali Salvatore Ferrigno. Da Sindaco sono rassicurato dal fatto che l’attenzione verso il nostro territorio da parte delle Forze dell’Ordine sia sempre alta, ma dall’altra resta l’amarezza per la consapevolezza che seppure in modo sempre più marginale le collusioni politico mafiose sono ancora presenti.

Faccio appello a tutte le forze sane di Carini, le organizzazioni sociali, religiose, laiche, sportive, ai tanti imprenditori onesti e capaci raccolti nell’area industriale e nelle nuove Zes, alle scuole alle famiglie affinché sia sempre più diffusa la cultura AntiMafiosa tra i ragazzi.

Spiace leggere di un Carinese coinvolto ancora una volta in indagini di questo tipo, specie se candidato alle elezioni e a maggior ragione perché Ferrigno ha anche ricoperto la carica di Deputato alla Camera nella circoscrizione Estero nel 2006.

Spero che le elezioni proseguano regolarmente senza influenze di sorta che non siano esclusivamente quelle della sana e corretta partecipazione democratica e dell’espressione del voto libero e convinto degli elettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.