Home AMBIENTE Castellammare del Golfo, mezzo pasticcio della Regione: rientra allarme acque non balneabili

Castellammare del Golfo, mezzo pasticcio della Regione: rientra allarme acque non balneabili

670
0

«Nessun divieto di balneazione nelle nostre acque. Dopo un decreto dell’assessorato regionale alla Salute ed una successiva più recente modifica, abbiamo emesso un’ordinanza che riguardava il divieto di balneazione in alcuni tratti di mare. Una interpretazione poco chiara della modifica del decreto, riguardante le province di Palermo, Siracusa e Trapani, che indica invece le zone dell’allegato al decreto come balneabili. L’ordinanza è stata annullata poiché  le nostre acque sono certamente balneabili. Se ciò non bastasse a rassicurarci abbiamo anche un altro parere autorevole, che è quello dell’Arpa, che indica, su più controlli, che le nostre acque sono balneabili ed invitiamo a verificarlo di presenza: già ad occhio nudo si può vedere il nostro mare cristallino».

Lo fa presente il sindaco Nicola Rizzo in riferimento ad un’ordinanza annullata riguardante la modifica a d un decreto regionale sulla balneabilità di alcuni tratti di costa.

«Invitiamo tutti a non procurare inutili allarmismi diffusi soprattutto tramite social e ad attenersi alle comunicazioni ufficiali poiché altrimenti non si fa altro che creare dubbi ai possibili avventori sulla bellezza dei nostri luoghi – prosegue il sindaco Nicola Rizzo-. Purtroppo lo sport più diffuso dell’estate è quello di praticare il disfattismo, creando allarmismi su più fronti, al fine di denigrare l’operato di questa amministrazione comunale e danneggiare l’immagine di tutta la città. Questo non ci fa arretrare rispetto ai nostri obiettivi e continuiamo a lavorare fronteggiando continue emergenze regionali, come quelle riguardanti l’acqua ed i rifiuti nell’interesse della nostra città. Rassicuriamo sul fatto che le nostre acque sono balneabili e la nostra città è pronta ad accogliere quanti vorranno vistarla».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui