CRONACA

Partinico, alcamese rifiuta TSO e ferisce due carabinieri (VIDEO)



E’ finito con due persone ferite, una all’orecchio e l’altra al labbro, il tentativo, poi riuscito, delle forze dell’ordine, di immobilizzare un uomo di Alcamo che avrebbe mostrato segni di squilibrio mentale. E’ accaduto ieri mattina, poco prima di mezzogiorno, al Pronto soccorso dell’Ospedale Civico di Partinico. Tutto è cominciato qualche ora prima nella cittadina del trapanese. L’uomo, L.A. di 31 anni, di alta statura e corporatura possente, si sarebbe impossessato di un’autovettura, una opel astra, lasciata in moto dal suo proprietario davanti una rivendita di tabacchi in cui, la vittima del furto, si era diretto per compare le sigarette. Poco dopo avere rubato l’auto, si sarebbe presentato nel nosocomio partinicese per farsi medicare una ferita ad una mano. Ricevuti i soccorsi e dimesso, a distanza di pochi minuti, avrebbe nuovamente fatto ritorno al pronto soccorso mostrano l’altra mano grondante di sangue. A questo punto, i sanitari, insospettiti delle condizioni mentali del degente, hanno chiesto l’aiuto dei carabinieri per un ricovero forzato attraverso il Tso. Ma all’arrivo dei militari, L.A. sarebbe andato in escandescenza, sferrandogli contro dei pugni. In aiuto dei carabinieri del nucleo radiomobile di Partinico, sono giunti un agente della Ksm che si occupa della vigilanza dell’ospedale, colleghi della vicina stazione di Balestrate ed uomini dell’Europol che, trovandosi nelle vicinanze, hanno raccolto la richiesta di aiuto partita via radio. Riuscire ad immobilizzare l’uomo in preda all’ira violenta, è stata un’impresa davvero ardua per le forze dell’ordine, anche se numericamente avvantaggiati. Ad avere la peggio un carabiniere del nucleo radiomobile ed uno della stazione di Balestrate. Nella colluttazione il primo ha subito lesioni al timpano, l’altro al labbro. L’alcamese andato in escandescenza, intanto, è stato ricoverato, con il regime di trattamento sanitario obbligatorio, nel reparto di psichiatria del nosocomio partinicese. In giornata, la polizia, ha nel frattempo rinvenuto e consegnato al legittimo proprietario che ne aveva denunciato il furto, l’automobile che l’uomo aveva rubato nella propria città e con cui aveva raggiunto la vicina Partinico.
GUARDA IL VIDEO

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button