PRIMO PIANOPUBBLICA ISTRUZIONEVIDEO

Partinico, l’ondata delle scuole attraversa la città per commemorare le stragi di mafia (VIDEO)



Oggi un grande fiume di alunni ha attraversato Partinico per commemorare il trentesimo anniversario delle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Ad essere stato organizzato dalle scuole, d’intesa con il Comune, un corteo in memoria dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino, e degli agenti di scorta Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco di Cillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani e Claudio Traina e di tutte le vittime della mafia che hanno sacrificato la propria vita in difesa della libertà dello Stato dalla sopraffazione mafiosa.



Dopo con un balletto nella piazza Umberto I°, a cura dell’istituto comprensivo “Privitera-Polizzi” e la recita di poesie e di brani sul tema, a cura degli alunni degli istituti comprensivi “Cassarà-Guida”, “La Fata” e “Borgetto- Partinico”, è partito il lungo serpentone che ha attarvesato corso dei Mille. Tappa a villa Falcone e a villa Borsellino con i partecipanti ad indossare una maglietta bianca mentre ogni istituto partecipante ha esposto il proprio stendardo o uno striscione identificativo.

Tutti gli istituti scolastici, inoltre, hanno sfilato con uno o più lenzuola appositamente decorate con figure o scritte, recanti le date del trentennale. La cerimonia conclusa con una perfomance teatrale a cura degli studenti dell’istituto Corbino e con la recitazione della “Lettera a Falcone”, da parte degli studenti del liceo classico-scientifico Santi Savarino.
[fvplayer id=”353″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.