Home POLITICA Partinico, il Pd riparte due anni dopo il terribile terremoto interno: tutti...

Partinico, il Pd riparte due anni dopo il terribile terremoto interno: tutti i nomi

1971
0

Come era già ventilato nei giorni scorsi è Gaspare Anzelmo, 71 anni, dirigente medico in pensione, il nuovo segretario del Partito Democratico di Partinico. Lui è stato indicato dall’assemblea degli iscritti che si sono riuniti in videoconferenza per dare vita al congresso cittadino dopo la scomparsa sostanziale del partito nel maggio del 2018, quando si dimise l’allora segretaria Franca Sicula a conclusione di una vera e propria lotta intestina.

Suo vice Renzo Di Trapani, 54 anni, già più volte consigliere comunale a Partinico. In qualità di presidente un’altra vecchia conoscenza, il già consigliere e candidato sindaco Michele Chimenti; sua vice invece l’ex consigliera Linda La Corte, molto attiva anche nel mondo dell’associazionismo. Delegati al congresso nazionale Chiara Gibilaro, già presidente del circolo, e il futuro segretario dei Giovani Democratici che dovrà ancora essere eletto.

A far parte del direttivo in 21: Renzo Di Trapani, Linda La Corte, Michele Chimenti, Agata Guglielmino, Gaetano La Corte, Mimma Tortorici, Gianlivio Provenzano, Elio Chimenti, Mommo Ferrara, Pietro Cilluffo, Aldo Tola, Antonio Cirabisio, Pino Gagliano, Francesco Ferro, Leonardo D’Orio, Denis Vilardo, Nicola Tortorici, Rosario Concone, Antonino Genovese, Gioacchino Andrò e Giuseppe Di Bella.

IL DISCORSO INTEGRALE DEL NEOSEGRETARIO GASPARE ANZELMO

Il Circolo Territoriale PD di Partinico …..Riparte……….
E’ Tempo della Politica ….
E’ Tempo della Partecipazione Democratica……
E’ questo il tema che il Circolo Territoriale del PD di Partinico intende sviluppare con i suoi elettori e con quanti hanno a cuore la Crescita Culturale, Sociale ed Economica del nostro Territorio. La nascita del Partito Democratico nel 2007 aveva creato le condizioni per una svolta politica riformatrice, in grado di valorizzare le tradizioni culturali e sociali del popolo italiano. La mancanza di una sana dialettica interna , la mancanza di una concertazione democratica ha svilito la sua Mission di Centro-Sinistra ed , oltre a ridurre progressivamente un patrimonio elettorale già del 40%, ha creato un vuoto politico molto pericoloso che ha dato spazio alla Demagogia Populista ed all’Arroganza di Ristrette Oligarchie che continuano ad operare per sottrarsi al controllo delle Istituzioni Democratiche.
La crisi nazionale del PD non poteva non coinvolgere anche le nostre organizzazioni politiche Regionali, Provinciali e Territoriali.
A Partinico, l’assenza di un pur vivace ma dialettico confronto politico, dal 2013 , per una contrastata elezione del Segretario Politico del nostro Circolo, è sfociata nel Fallimento delle Elezioni Comunali del 2018 ,quando non è stato possibile partecipare da protagonisti ,con un nostra proposta sufficientemente forte per contribuire a determinare una rinascita politica ,sociale e culturale della nostra comunità partinicese.
L’amministrazione di Centro Destra del sindaco De Luca, eletta nel 2018, pur accreditata di una maggioranza bulgara nel consiglio comunale, si è distinta per un’alta litigiosità, sia fra i componente della Giunta che fra i loro eletti nel Consiglio Comunale, e sbandierando il dissesto finanziario, addebitato alle precedenti amministrazioni guidate dal sindaco Lo Biundo , ha creato l’azzeramento dello stato sociale delle nostro Comune smantellando di fatto gli Asili Nido e creando le condizioni per la chiusura della Casa di Riposo per anziani Canonico Cataldo, chiusura portata a termine dalla Gestione Commissariale subentrata alla precoce dimissione del Sindaco De Luca.
Purtroppo anche l’attuale Gestione Commissariale, non è riuscita a dare una svolta positiva all’azione amministrativa del nostro Comune. Oltre alla già citata chiusura della Casa di Riposo
,sono stati bloccati tutti i tentativi di avviare a Partinico i progetti educativi per l’infanzia 0-6 anni ,Progetti regolarmente provvisti di copertura finanziaria, non sono stati attivati i servizi per l’integrazione scolastica e sociale degli alunni disabili, non si è provveduto ancora oggi all’acquisto del pulmino adattato per il trasporto delle persone con disabilità, integralmente finanziato dall’Assemblea Regionale, sono stati interrotti e non ancora completati i Servizi Sociali previsti e finanziati nel Piano di Zona del 2014-2016.
Ma ancora ,la Modalità della Gestione Commissariale, espressione diretta del Governo Regionale di Destra, e l’alta litigiosità di alcuni componenti del Consiglio Comunale hanno progressivamente compromesso e reso inefficace il Ruolo e la Vitalità del Consiglio stesso . Al suo interno sono esplose violente contrapposizioni che lo hanno spesso ridotto a mero campo di battaglia,, annullando di fatto ogni tentativo di dialogo costruttivo con l’amministrazione.
E’ stata proprio l’amara constatazione dell’impossibilità di poter svolgere nel Consiglio Comunale una azione politica efficace che ha fatto maturare nei democratici del nostro Circolo la decisione di considerare chiusa l’attuale Consiliatura ed di concordare le dimissioni dal Consiglio Comunale dei nostri rappresentanti, Renzo Di Trapani e Linda la Corte
La campagna elettorale per l’elezione di Nicola Zingaretti alla Segreteria Nazionale del PD, sicuramente ha costituito lo starter per avviare ,anche nel nostro Comune la rivitalizzazione del Partito Democratico ed a rimettere al Centro della sua Azione politica le Persone ,riconoscendone i bisogni ,valorizzando le loro aspettative di vita, Riaffermando il rispetto della Dignità Umana. condizione indispensabile per la ricostruzione di una Comunità Sociale altamente inclusiva e che sappia mantenere la giusta attenzione per le fasce sociali più deboli.
Un Partito Democratico rivitalizzato e Nucleo Importante per la ricomposizione di un Movimento Politico di Centro -Sinistra che metta al primo posto il Diritto al lavoro e la Sostenibilità Ambientale, condizioni indispensabili per garantire lo Sviluppo Economico, Culturale e Sociale di una Comunità e che possa essere in grado di contrastare la pericolosa crescita della Cultura di Odio e Intolleranza Sociale alimentata da Partiti e Movimenti Politici Populisti e Sovranisti che vogliono prevalere sia in Italia che in Europa.
Cultura di Odio ed Intolleranza Sociale che purtroppo hanno trovato Cultori e Seguaci anche nella nostra Partinico che sta purtroppo vivendo un pericoloso momento di grave povertà economica e di profondo degrado sociale e culturale.
In vista delle prossime elezioni amministrative che interesseranno il nostro Comune diventa indispensabile
 che le Forze Politiche e le Aggregazioni Sociali che sono guidate da una Etica che mette al primo posto la dignità ed il rispetto delle persone, senza distinzione di ceto sociale e di religione ,
 che le Forze omogenee che si sono trovate nella stessa piazza per difendere i principi della tolleranza , o meglio ancora dell’inclusione ed dell’integrazione delle persone più deboli riconoscendone il Diritto di Cittadinanza Attiva, che sono impegnate nella difesa dell’ambiente , per determinare uno sviluppo sociale ed economico sostenibile,
che interpretano la Politica quale Servizio Reale alla Comunità nella quale si vive ,
partecipino attivamente alla Ricomposizione dell’Azione Politica del Partito Democratico per favorire la Riorganizzazione di un Centro-Sinistra che, riscoprendo l’importanza dell’Ascolto Reciproco e della Partecipazione Democratica, sia in grado di contrastare “il Cinico Imbroglio del Populismo e del Sovranismo” (Zingaretti) e soprattutto di recepire le istanze avanzate dalla nostra Comunità per la costruzione di un
Progetto di Rinascita per PARTINICO 2020

Gaspare Anzelmo

SOSTIENICI

Caro lettore, dall’inizio dell’emergenza sanitaria noi di Partinicolive lavorariamo senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulla epidemia di Covid-19.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!“

5,00
Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Per fare una donazione tramite bonifico segui queste semplici istruzioni:

  1. Inserisci il seguente IBAN tramite home banking o andando in banca: IT71X0200804690000105100968
  2. Inserisci come causale: donazione partinicolive
  3. scegli l'importo che desideri donarci

 

Nel ringraziarti ti ricordiamo che tutte le donazioni sono deducibili dalle tasse.

Totale Donazione: €5,00

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui